Polizia di Stato. Caltanissetta, furti al cimitero “Angeli”. Denunciato minorenne per furto aggravato.

1045

Martedì scorso i poliziotti della sezione volante hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta un minore, per il reato di furto aggravato. Il giovane si è reso autore del furto di una borsa, perpetrato all’interno del cimitero “Angeli” del capoluogo, ai danni di una donna che si era recata in visita alla tomba dei propri cari. La vittima, autorizzata ad accedere col mezzo all’interno del camposanto, aveva parcheggiato l’auto davanti a una tomba. Mentre era intenta a sostituire i fiori, udiva chiudere lo sportello del mezzo, notando un giovane che fuggiva in direzione di un’uscita secondaria del cimitero con la propria borsa. La donna, senza perdersi di animo, riusciva a dare l’allarme comunicando l’accaduto a uno dei custodi. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia di Stato che, attraverso la descrizione del fuggiasco da parte della vittima, è riuscita a identificare il responsabile del furto. Uno dei custodi del cimitero, poco prima che giungesse la volante, è riuscito a togliere dalle mani del giovane, intercettato mentre fuggiva, il cellulare e il portafogli della donna. All’interno dei bagni della struttura è stata trovata anche la borsa della vittima e tutti gli effetti personali a essa appartenenti di cui si era disfatto il giovane dopo il furto. In ragione di alcuni analoghi episodi di furto avvenuti nei giorni scorsi nel cimitero “Angeli”, è stata disposta l’intensificazione dei servizi di vigilanza in zona da parte delle pattuglie della Polizia di Stato in servizio di controllo del territorio.

Commenta su Facebook