"Polemiche strumentali", la CISL annulla la fiaccolata

5326

Riceviamo e volentieri pubblichiamo di seguito il comunicato congiunto della Ust Cisl di Agrigento, Caltanissetta ed Enna e della Fp Cisl, a firma dei rispettivi segretari Emanuele Gallo e Gianfranco Di Maria, con cui il sindacato sospende e di fatto annulla la fiaccolata di venerdì prossimo sull’abolizione della provincia.

“A seguito delle polemiche strumentali, artatamente sollevate, riguardanti l’iniziativa intrapresa dalla Cisl Fp e dal Segretario Generale Di Maria, sulla problematica relativa all’abolizione delle province, la Cisl Fp, unitamente alla Confederazione Provinciale, ribadiscono di essere da sempre favorevoli all’abolizione delle province per ottenere un risparmio nelle spese della politica, ma al contempo la salvaguarda dei servizi erogati al cittadino e i posti di lavoro dei dipendenti del territorio”.

“Per questo motivo era stata organizzata la fiaccolata, non sicuramente per fare da stampella a nessuno. Peraltro la nostra organizzazione sindacale è sempre stata distante e distinta dalla politica”.

Cisl Emanuele Gallo con segreteria“La Cisl Funzione Pubblica e la Cisl confederale di Agrigento, Caltanissetta ed Enna, prendono atto delle sterili ed infondate polemiche che ancora una volta hanno fatto perdere l’occasione di fare il bene comune in modo unitario”.

“Pertanto, la fiaccolata organizzata dalla scrivente organizzazione sindacale per il 25 ottobre, viene sospesa, per evitare insinuazioni e dubbi di qualsiasi natura, che la Cisl e la città non meritano, lasciando liberi i comitati, movimenti e quanti vi hanno aderito, di continuare in modo autonomo, il progetto di “svegliare la città e le coscienze”. La Cisl tutta, comunque, continuerà con altre iniziative a difesa e tutela dei lavoratori e dei Territori”.

Firmato: il Segretario generale Cisl Fp, Gianfranco Di Maria e il Segretario Generale Ust Cisl, Emanuele Gallo.

Commenta su Facebook