Play-out: miracolo Nissa!

700

ACRI – Miracolo Nissa in terra calabra: conquistata la salvezza. L’Acri si aggiudica per uno a zero la gara di ritorno dei play-out ma è la formazione biancoscudata a mantenere la categoria in virtù della vittoria ottenuta nella gara di andata per due a zero al “Marco Tomaselli”. Un plauso ai quasi duecento nisseni che si sono recati in terra calabra per sostenere la squadra siciliana. Tifo incessante per l’intero arca della contesa e tante lacrime di felicità alla conclusione del match. Gli addetti ai lavori ipotizzano un avvio arrembante dei padroni di casa ed invece i nisseni si mostrato coesi, compatti e propositivi. Prima occasione da rete firmata da Rabbeni che dalla destra conclude pericolosamente. Nisseni padroni del campo, tifosi ed atleti locali sorpresi e quasi impotenti. Al 30’ il tecnico dei calabri effettua la prima sostituzione: esce l’attaccante Alessandrì ed entra il centrocampista avanzato Foderaro. Il copione tattico della gara non muta, ospiti dominanti, Acri in difficoltà. Nel recupero della prima frazione, ancora Rabbeni sfiora il gol con una splendida botta dal limite dell’area che termina non lontana dall’incrocio. Seconda frazione che si apre con i siciliani ancora all’attacco. Al 59’ Rabbeni, migliore in campo, conclude perentoriamente ma il portiere calabro compie un miracolo. Al 65’ giunge inaspettato il gol dell’Acri, che gela i tifosi siciliani, firmato da Perrelli. Immediato il cambio tattico di mister Marra che richiama in panchina il centrocampista Marletta ed inserisce il difensore Cirilli. Dopo quattro minuti, Sassano penetra in area supera il portiere e da posizione defilata calcia a rete ma la sfera carambola sul palo interno ed esce: tifosi biancoscudati impietriti e disperati. Sassano, tenta di rifarsi al 75’, il portiere con la punta del piede, evita la segnatura. Al 81’ annullato un gol A D’Angelo, per presunto fuori gioco, su traversone di Avola. Al 89’ il calabro Foderaro, rimedia il secondo giallo e dunque il cartellino rosso. Dopo cinque minuti di recupero il triplice fischio finale che sancisce la gioia e le lacrime dei tifosi, dei giocatori e dei dirigenti. Il miracolo è compiuto, nonostante tre cambi societari e quattro allenatori, la Nissa con orgoglio mantiene la categoria. Adesso è il momento della meritata festa; poi sarà il caso di tentare di programmare la prossima stagione per evitare di compiere gli errori che hanno caratterizzato questo torneo.
Tabellino

Acri-Nissa 1-0 (0-0)

Marcatore: 20′s.t. Perrelli (A)

Acri: Mauro; Sposato; Martucci; Deffo; Filippo; Perrelli (27′s.t. Visciglia); Levato; Domanico (16′s.t. Ficarelli); Alessandrì (26′ Foderaro); La Canna; Galantucci. All.: Petrucci

Nissa: Novembre; Marchese; Di Marco Y.; Guerreri; D’Angelo; Butticè; Rabbeni (32′s.t. D’Urso); Avola; Marletta (22′s.t.Cirilli); Sassano; Fricano. All.: Marra

Arbitro: Del Rosso di Molfetta

Ammoniti: Avola (N); Guerreri (N); Foderaro (A); Martucci (A); Novembre (N). Espulso Foderaro (A) per doppia ammonizione

Commenta su Facebook