Pistola artigianale ricavata da un tubo, arrestato un 24enne di Gela

I Carabinieri della Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo del Reparto Territoriale di Gela hanno tratto in arresto in flagranza di reato un giovane ventiquattrenne poiché, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una pistola artigianale abilmente ricavata da un tubo in ferro di tipo idraulico e di 28 proiettili calibro 8 mm di cui 15 a salve e 13 potenzialmente letali. L’intervento dei militari nasceva a seguito della segnalazione della compagna del giovane, che si era rivolta ai Carabinieri per segnalare un’accesa lite con il fidanzato. All’atto della perquisizione i militari hanno altresì rinvenuto e posto sotto sequestro, oltre la pistola ed i proiettili, anche diverse confezioni di anabolizzanti detenuti senza prescrizione medica. La persona arrestata è stato ristretta ai domiciliari ed in data 21 aprile il Giudice per le Indagini preliminari del Tribunale di Gela, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto per il giovane la misura cautelare dell’obbligo di dimora presso il comune di residenza e l’obbligo di presentazione presso la polizia giudiziaria.

Commenta su Facebook