Piscina comunale, la commissione trasparenza convoca l’assessore allo sport Caracausi

85

Dopo la celebrazione del consiglio comunale monotematico del 14 febbraio l’amministrazione con una direttiva aveva avviato l’iter per una nuova gara per l’affidamento in gestione della piscina comunale di via Rochester dopo l’esito infruttuoso del primo bando del 2018. Prima c’era però da formalizzare l’annullamento dell’aggiudicazione alla Sport service di Modica. Procedimento avviato il 5 marzo scorso con la comunicazione via Pec e conclusosi il 6 maggio con la determina di revoca dell’aggiudicazione. La società vincitrice del bando aveva nel frattempo avviato una risoluzione dell’aggiudicazione.

La determina di annullamento dell’aggiudicazione è stata adesso revocata dal responsabile del procedimento a causa di un difetto di notifica della posta elettronica certificata a quanto si evince dall’atto pubblicato in albo pretorio. La piscina nel frattempo è stata oggetto di lavori di manutenzione programmati per ripristinare alcuni arredi e strutture usurati dal tempo.

La VII commissione consiliare presieduta dal consigliere Gianluca Bruzzaniti, “venuta a conoscenza dell’ulteriore incresciosa vicenda burocratica riguardante la piscina comunale, ha immediatamente convocato per venerdì l’assessore allo sport. Sembra assurdo che dopo mesi di chiusura, polemiche, bandi, perizie e revoche si sia giunti oggi ad un nulla di fatto – afferma il presidente Bruzzaniti -. Qualcuno dovrà assumersi la responsabilità di tali carenze gestionali e compete all’assessore Caracausi spiegarci tale situazione”.

Commenta su Facebook