Pignatone (M5S): Adnan Siddique vittima di un sistema che mina la tenuta economico sociale del territorio

57

“Non solo lavoro nero, quindi senza garanzie e giuste retribuzioni, ma anche – come in questo caso – dei veri e propri atti violenti che minano la tenuta economico-sociale di un intero territorio. Queste sono le inevitabili conseguenze del caporalato”. Così, il deputato del Movimento 5 Stelle Dedalo Pignatone, componente della commissione Agricoltura alla Camera che rivolge un pensiero accorato ad Adnan Siddique, il trentaduenne pakistano ucciso con 5 coltellate la notte del 3 giugno scorso, a Caltanissetta. “La sua unica colpa? – continua il deputato – A quanto pare, secondo gli inquirenti, quella di aver accompagnato un amico a sporgere denuncia contro lo sfruttamento dei caporali a cui era costretto da tempo”.

“Un fenomeno sociale che tocca indistintamente la comunità e colpisce tutti: – va avanti Pignatone – dai lavoratori sfruttati, obbligati a lavorare 12 ore al giorno per una misera brandina e poco più di un pezzo di pane; ai giovani alla ricerca di lavoro che, invece, rifiutano di lavorare in agricoltura perché privati di ogni tipo di garanzia; e infine, tutti gli imprenditori e agricoltori onesti, costretti a competere con aziende che, sfruttando i lavoratori a nero e perpetrando trattamenti disumani, innescano una concorrenza sleale che porta ad un inaccettabile vantaggio di prezzi”.

“Molto è stato fatto, – conclude il parlamentare Cinquestelle – ma tanto è ancora da fare per debellare questa piaga dalla nostra società. È necessario riconoscere e garantire a tutti pari diritti, sia ai lavoratori che agli imprenditori. Questi due aspetti non sono in contrapposizione tra loro, anzi. Tutelare i lavoratori non significa andare contro i datori di lavoro. Le aziende sane rappresentano dei fari all’internodella comunità e provvedono a creare benessere sia per l’impresache per i dipendenti. Un concetto che viene ben rappresentato dalla comunità di lavoro: solo lavorando insieme e tenendo conto dei bisogni di tutti, poteremolegalità e ricchezza nei nostri territori”.

Commenta su Facebook