#piazzaColori. Laboratori per ragazzi e una mostra del gruppo Scout CL4

1063

Sabato 10 e domenica 11 ottobre, presso la sala espositiva dell’ex Circolo dei nobili, i Rover e le Scolte del gruppo scout Caltanissetta 4 (ragazzi e ragazze di età compresa tra i 15 ed i 20 anni), in collaborazione con la Pro-Loco, propongono la mostra “Caltanissetta fa quattro quartieri…”.

La mostra racconta le impressioni, le storie, le emozioni, raccolte dai ragazzi durante un lungo percorso di “incontro” del territorio, attraverso la scoperta e l’osservazione dei luoghi, lo studio della storia dei monumenti, i racconti di personaggi storici della città e, soprattutto la voce di chi abita i quartieri Angeli, Provvidenza, Santa Flavia e San Rocco.

Senza titoloI ragazzi, infatti, hanno intervistato gli abitanti dei quattro quartieri originari di Caltanissetta, somministrando ad un campione di 200 persone (di diverso sesso, età, occupazione e grado di istruzione) un questionario analitico, al fine di comprendere le condizioni di vivibilità del quartiere stesso.

L’idea della mostra è quella di proporre – attraverso aneddoti sui monumenti, foto storiche ed attuali di luoghi, vie e palazzi, report dei sondaggi e mappe modografiche – come la città si è trasformata e quanto il nisseno conosca i quattro quartieri storici e li senta come habitat distintivo della propria identità.

La mostra rientra nella cornice della manifestazioni di PiazzAcolori, cui gli scout della Zona Castelli Nisseni parteciperanno anche con stands espositivi delle tecniche scout, nei quali verranno fornite informazioni sul metodo educativo e sulle attività dei gruppi presenti a Caltanissetta e, soprattutto, saranno svolti laboratori destinati a bambini e ragazzi.

I laboratori manuali hanno l’obiettivo di aiutare i ragazzi a scoprire e valorizzare le proprie competenze ed abilità, attraverso la realizzazione di oggetti, utilizzando strumenti semplici e tanta creatività e divertimento.

I bambini ed i ragazzi potranno partecipare ai seguenti laboratori:

“l’allegro palloncino”: laboratorio di manipolazione dei palloncini;

“scobydoo, mi piaci tu”: laboratorio per la realizzazione di braccialetti e portachiavi;

“traforiamo”: laboratorio di lavorazione del compensato con seghetto;

“uso, riuso e trasformo”: laboratorio di utilizzazione materiale di scarto per creare manufatti artistici.

Tutte le attività saranno gratuite.

Un sentito ringraziamento va a Padre Gaetano Canalella e a Settimo Ambra, che hanno accompagnato i ragazzi alla scoperta e riscoperta di luoghi, sia reali che della memoria, bellissimi e dimenticati.

Commenta su Facebook