Piano Regolatore. NCD all’amministrazione: “c’è un importante lavoro svolto da perseguire”

770

(riceviamo e pubblichiamo) Apprendiamo con favore che il Sindaco Ruvolo e l’Assessore Falci intendono organizzare un convegno per discutere della revisione del Piano Regolatore Generale. Diamo atto della volontà dell’Amministrazione, che nel segno della continuità intende portare avanti il procedimento avviato dalla Giunta del Sindaco Campisi con Delibera n° 42 del 28.3.2014, che recepisce ed approva gli indirizzi strategici redatti dall’allora Assessore Architetto Andrea Milazzo,e dallo Stesso trasmessi al Sindaco ed al Consiglio Comunale con nota n° 17122 del 24.3.2014.

Ci corre l’obbligo di essere puntuali avendo registrato che le azioni e gli atti già effettuati dalla precedente Amministrazione sull’argomento non vengono citati dal Sindaco e dell’Assessore Falci, dando così l’erronea impressione che se ne discuta per la prima volta, e ciò benché agli stessi sia stata data pubblicità nelle forme di legge nonché costante ed anche recente risalto dalla stampa locale e regionale (quotidiano di sicilia 11.7.2014). Siamo altresì certi che ciò è stato frutto di mera dimenticanza, e che invece gli atti, siano stati accuratamente studiati e valutati concorrendo a formare nell’Amministrazione attiva la volontà di andare avanti sull’importante percorso. Sappiamo anche che presso le Commissioni Consiliari i predetti documenti, unitamente al Regolamento sull’Architettura Sostenibile redatto dagli allora Assessori Milazzo e Giarratano e dall’Ufficio Tecnico, sono oggetto di attenzione da parte dei Componenti, ai quali deve riconoscersi sensibilità nel dare considerazione a tali importanti ed indifferibili provvedimenti che hanno l’unico obiettivo, privo di colore politico, di migliorare la qualità della vita e dell’ambiente nel nostro territorio.

Si coglie l’occasione per sensibilizzare l’Amministrazione sulla necessità di procedere spediti nei procedimenti che, nel caso degli indirizzi strategici del P.R.G, sono già suffragati di oltre cinquanta tra atti ed incontri effettuati nei quartieri dall’Assessore Milazzo, con la collaborazione dei Comitati, che hanno costituito un insostituibile bagaglio di conoscenze che non deve essere disperso, ma che va invece eventualmente integrato ed attualizzato, con il contributo dei Consiglieri Comunali. A ciò si aggiungono gli strumenti di rigenerazione urbana già attivi e di prossima attivazione nel centro storico. Va altresì sottolineato che il Regolamento sull’Architettura Sostenibile si è accreditato del contributo volontario e gratuito degli Architetti Tiziana Firrone e Carmelo Bustino, docenti presso la Facoltà di Architettura di Palermo, che hanno accettato di esaminare la bozza predisposta, fornendone preziosi contributi per il miglioramento. Nelle Direttive di piano regolatore, oltre ad affrontarsi gli importanti temi del sistema ambientale e del paesaggio storico urbano, vengono trattate le tematiche dell’intercomunalità (sistema urbano nisseno), aderendo all’ormai prossima esecutività della legge sui liberi consorzi. Ulteriore importante tema sviluppato è stato la sostenibilità finanziaria del piano, introducendo le metodiche perequative nella suddivisione del potere edificatorio per garantire la equa ripartizione di oneri ed onori a tutti i cittadini proprietari di suoli all’interno del centro abitato e rendere così le regole di piano autorevoli in quanto più accettabili dai cittadini, con il conseguente effetto positivo di contrarre il contenzioso.

Si invita quindi l’Amministrazione a proseguire nel percorso intrapreso, coinvolgendo in prima istanza le forze politiche di maggioranza ed opposizione presenti in Consiglio Comunale, cui compete la pianificazione del territorio.Il Nuovo Centro Destra, su tutte le importanti tematiche ribadisce la propria disponibilità al dialogo costruttivo

Il coordinamento cittadino NCD

Commenta su Facebook