Piano regolatore. L’Ordine degli architetti apre a contributo tecnico al Comune

315

“Nell’ambito delle attività di collaborazione istituzionale con la Pubblica Amministrazione, il Consiglio dell’Ordine degli Architetti ha partecipato all’incontro del 29 giugno 2017 avente ad oggetto il procedimento di formazione del P.R.G. del Comune di Caltanissetta. Presenti nell’aula del Consiglio Comunale, oltre che rappresentanti di Professioni Tecniche, diversi Colleghi sensibili all’argomento, anche coinvolti nell’associazionismo, che hanno espresso il proprio contributo.

Il procedimento di revisione del P.R.G., avviato nel 2013, è in fase di attualizzazione politica degli indirizzi strategici approvati nel marzo 2014, e comporterà una serie di incontri dei quali saranno rese pubbliche le date definitive da parte dell’Amministrazione Comunale. I Componenti della Commissione Consiliare Urbanistica hanno espresso l’indirizzo di accelerare l’iter, chiedendo anche il contributo degli Ordini Professionali”. Lo riferisce in una nota l’Ordine degli architetti della provincia di Caltanissetta a margine dell’incontro organizzato nell’aula consiliare del Comune di Caltanissetta per avviare con gli ordini professionali e le parti sociali l’iter di revisione del PRG.

“Il Consiglio dell’Ordine è intervenuto nel dibattito, rilevando preliminarmente l’importanza, ai fini di una celere definizione dell’iter, di definire al più presto la procedura di affidamento dell’incarico al Gruppo di Progettazione, raccomandando la massima attenzione negli adempimenti relativi, offrendo la propria collaborazione per gli aspetti riguardanti l’ordinamento professionale della categoria degli iscritti”.

“Ha altresì rilevato l’opportunità che l’opera del Gruppo di Progettazione intervenga già in fase di predisposizione del “documento della partecipazione” al fine di assicurare al Consiglio Comunale la consulenza tecnica necessaria a garantire la certezza del “consenso informato” da parte dei Cittadini e Stakeolders coinvolti nel processo partecipativo progettuale”.

In ordine alle scelte progettuali, il Consiglio dell’Ordine “si è riservato di acquisire, sull’indirizzo che sarà formato e reso pubblico dal Consiglio Comunale, il parere di tutti gli Iscritti che si formerà in dibattiti aperti, raccomandando, in detta fase, di orientare le politiche di rigenerazione urbana sull’intero territorio comunale, stante che il tema del degrado, che rende critiche le condizioni di vivibilità del centro storico, interessa diversi ambiti periferici cittadini”.

“Su tale aspetto – conclude la nota – i Funzionari presenti hanno assicurato la partecipazione da parte del Comune di Caltanissetta al concorso di progettazione per la riqualificazione delle periferie, che il Mibact ha organizzato in sinergia con il Consiglio Nazionale Architetti, P P C.

Detto bando era stato inviato a tutti i Comuni della Provincia Nissena da parte della Segreteria dell’Ordine, e pubblicato sul sito istituzionale per darne conoscenza ai Colleghi interessati.

Il Consiglio dell’Ordine seguirà l’iter, garantendo il proprio contributo al Comune di Caltanissetta e a tutti gli attori coinvolti nel procedimento”.

Commenta su Facebook