Piano Geraci, proprietari da 39 anni in attesa della stipula del contratto. Chieste verifiche

917

Un’interrogazione a prima firma del consigliere Salvatore Licata e sottoscritta dai consiglieri Carlo campione, Linda Taluto, Oriana Mannella e Angelo Failla, raccoglie le istanze dei residenti del Piano Geraci, il blocco di costruzioni nel quartiere Balate, “rilevato che a distanza di 39 anni dalla stipula della Convenzione, alla maggior parte dei promissari acquirenti non è stato permesso di sottoscrivere il contratto definitivo di passaggio della proprietà nonostante abbiano saldato interamente il mutuo”.

192 alloggi costruiti dopo una deliberazione del consiglio comunale del 1975 che concedeva il diritto di superficie alla ditta Luigi Geraci, e per convenzione stipulata con il comune di Caltanissetta, destinati a fasce socio economiche più deboli con prezzi prestabilti dal consiglio comunale. Adesso Licata e gli altri consiglieri chiedono “quali sono stati i criteri di determinazione del prezzo di cessione degli alloggi deliberati dal Consiglio Comunale di Caltanissetta per il “Piano Geraci e se il Comune abbia vigilato sul rispetto della Convenzione, ed in particolare se abbia verificato se i criteri di determinazione del prezzo siano stati rispettati dalla ditta costruttrice nelle promesse di vendita e nei contratti definitivi di vendita fino ad ora effettuati in merito agli alloggi del Piano Geraci”. Nell’interrogazione “si ricorda al Sindaco e al Segretario comunale di valutare se i fatti esposti evidenzino illeciti collegati all’azione amministrativa e/o contabile e/o penale, con conseguente dovere di intervento/denuncia alle competenti Autorità”.

Commenta su Facebook