I personaggi di Pirandello in scena. “Dal guardaroba all’eloquenza” sabato al Margherita

720

Luigi Pirandello a colloquio con le sue maschere. La vita e l’opera del Premio Nobel agrigentino in un dialogo serrato  con i personaggi che hanno affollato la sua mente e la sua vita: quelli realmente esistiti e quelli nati dalla sua penna di scrittore. Caltanissetta, Teatro Regina Margherita, sabato 22 aprile ore 20.30

Un Pirandello stanco, affranto dall’imminente partenza del figlio Stefano per la Grande Guerra, si ritrova, come in un sogno, a colloquio con i suoi personaggi.
“Dal guardaroba dell’eloquenza” è il nuovo spettacolo della compagnia Caso 19 che debutta sabato 22 aprile alle ore 20.30 al Teatro Regina Margherita di Caltanissetta per la stagione firmata da Moni Ovadia e realizzata dal Comune.
Lo spettacolo, un libero adattamento teatrale di alcune tra le più famose novelle di Luigi Pirandello a cura di Flavia Giovannelli che firma anche la regia, affronta la vita e l’opera del Premio Nobel agrigentino in un dialogo serrato con i personaggi che affollano la sua mente e la sua vita: quelli realmente esistiti nella sua vita privata e quelli nati dalla sua penna di scrittore.

Uno spettacolo corale in cui la personalità di Luigi Purandello viene “messa a nudo” attraverso la sua stessa opera e attraverso il suo pensiero: quella difficoltà di destreggiarsi tra i problemi della quotidianità tentando contemporaneamente di assolvere all’urgenza della scrittura.
Sfilano sul palco i personaggi de La trappola, Pallottoline, Il vecchio Dio, I tre pensieri della Sbobbina, Il figlio cambiato, Il guardaroba dell’eloquenza, Una giornata, Tu ridi, Amicissimi e La toccatina: tutti a recriminare la loro esistenza, a chiedere spiegazioni sulle loro fisionomie e caratteristiche eccentriche, non sempre edificanti, a stimolare l’autore a continuare a scrivere. Perché se la vita degli essere umani scorre comunque, quella dei personaggi di una novella non può prescindere dalla produzione dell’autore.
In scena un cast di giovani attori che si sono formati, e conosciuti, all’Accademia d’Arte del Dramma Antico Giusto Monaco dell’Inda: Nicasio Catanese, Aurora Cimino, Carla Cintolo, Ivan Graziano, Virginia La Tella, Riccardo Masi e Giulia Valentini.

 

Commenta su Facebook