Perdita fondi progettazione PAES. Interviene NCD: "Chiediamo al sindaco un chiarimento"

787

“Mentre la Segreteria cittadina del Partito Democratico “corregge” vistosamente il tiro sui pesanti ed immotivati attacchi effettuati pochi giorni or sono dal proprio Dipartimento Urbanistica alle indiscusse professionalità ed impegni politici degli ex Assessori Arch. Andrea Milazzo, ed Ing. Carlo Giarratano ma anche, di fatto, al lavoro degli Architetti Armando Amico ed Alessio Bellomo della Direzione Urbanistica, svolto sul Regolamento per l’Architettura Sostenibile, ecco giungere da parte di Radio CL1 la notizia della perdita del finanziamento per il Piano dell’Energia Sostenibile (PAES), varato guarda caso proprio nell’ambito della Direttiva architettura sostenibile criticata dal Partito Democratico, che vedeva con l’Amministrazione Campisi, il Comune di Caltanissetta, capofila di dieci comuni del nisseno nel dotarsi di un parco di progetti finalizzati all’uso delle energie rinnovabili”. Lo afferma in una nota il coordinatore cittadino del Nuovo Centro Destra, Giuseppe Rap.
“E’ del tutto evidente che il Dipartimento Urbanistica del Partito Democratico, invece di guardare ad occhio nudo le “voragini” causate dall’Amministrazione che sostiene cercando di orientarne la precaria azione, perde tempo a cercare con il microscopio “il pelo” nei provvedimenti e nelle azioni portate avanti da eccellenti Esperti dell’Amministrazione precedente, con il solo fallimentare intento di sminuirne la ormai riconosciuta autorevolezza”.
“Il fatto della perdita dei finanziamenti, qualora confermata sarebbe di inaudita gravità, e confermerebbe non solo un primo grave fallimento delle politiche energetiche ed ambientali dell’Amministrazione Ruvolo e del Partito Democratico, confermandone il talento distruttivo, ma rappresenterebbe un precedente pericolosissimo (per quanto si è oggi a conoscenza) dell’interruzione della catena virtuosa dell’approvvigionamento di risorse nazionali e comunitarie pervicacemente seguite dall’Amministrazione Campisi, oggi mortificate ed umiliate da condotte amministrative e politiche irresponsabili intrattenute dall’Amministrazione Ruvolo”.
“Fa bene il Partito Democratico a rivendicare la propria vittoria alle consultazioni elettorali ed il proprio diritto ad amministrare, ma a questo corrispondono responsabilità politiche ed amministrative che non possono in alcun modo essere dissimulate”.
“Chiediamo pertanto al Sindaco un immediato pubblico chiarimento sulla questione”.
“Chiediamo altresì, qualora la non scusabile circostanza si sia concretamente e malauguratamente verificata, (mai, come in questo caso, abbiamo sperato che il giornalista abbia torto e tutto sia assolutamente infondato) la immediata assunzione dei provvedimenti a carico dei responsabili, le dimissioni dell’Assessore responsabile del fantomatico “Ufficio Europa” e l’addebito, a chi ha sbagliato, di ogni onere finanziario cagionato, non solo dalla perdita del finanziamento per la progettazione, ma da ogni indotta conseguenza, anche con riguardo ai Comuni dal nostro progetto dipendenti, del ritardo nell’attivazione delle procedure, e del danno di immagine per il Comune di Caltanissetta, anticipando fin da ora, in caso di assenza di risposte, la immediata presentazione di un esposto agli organi competenti al fine di quantificare e recuperare l’ingente danno erariale”, conclude Giuseppe Rap, Coordinatore cittadino NCD.

Commenta su Facebook