“Per un progetto di città”. La risposta dell’assessore all’urbanistica. “Tante cose già fatte”

1107

Con riferimento alla apprezzabile iniziativa del vice presidente regionale di Italia Nostra, ed altri, che appare finalizzata ad offrire un contributo ai candidati alla carica di Sindaco della nostra città, non ho potuto fare a meno di rilevare ed apprezzare, che tra i diversi e condivisibili obiettivi elencati, ne figurano diversi che sono già patrimonio normativo del Comune di Caltanissetta ad opera dell’Amministrazione della quale faccio parte.

Per questo motivo, ad adiuvandum dell’intento fattivo e propositivo dei redattori del comunicato, ed indipendentemente dalle posizioni metodologiche che non intendo replicare in questa sede nel contesto della quale, benché sia io assolutamente estraneo a posizioni nella attuale competizione elettorale, assumerebbero inevitabilmente significato politico, ritengo sia importante e condivisibile contribuire prudentemente alla formazione della nuova classe del governo della città, ed in questa direzione, la puntuale e corretta informazione assume un pregnante significato.

Per questo motivo, ho ritenuto, nel rispetto delle opinioni degli scriventi, correlare gli obiettivi declamati dagli autori con i pertinenti provvedimenti già avviati eo esecutivi posti in essere, connotati della dignità di Atti Ammnistrativi, dall’Amministrazione Comunale, i quali, è utile sottolineare, sono stati adottati con tutti i pareri tecnici di rito da parte degli Enti Preposti, grazie all’attività degli Uffici della Direzione Urbanistica.

Tale correlazione, sono certo, potrà essere utile ai Candidati per potere confrontare i loro intenti, con i punti fissi di partenza già bagaglio della macchina amministrativa che si accingono a governare.

Obiettivi

-rimodulazione della Direzione urbanistica comunale con la costituzione di un apposito Ufficio del centro antico;

Provvedimenti già posti in essere

Con Delibera di Giunta Municipale n° 114 del 28.12.2012 sono state interamente riorganizzate le direzioni III (Lavori Pubblici) e IV (Urbanistica, Pianificazione Territoriale e Strategica) al fine di connotare le attività dell’Ufficio, valorizzando le professionalità interne, alla programmazione e progettazione degli strumenti di pianificazione ed interventi nel centro storico;

Obiettivi

-realizzazione di opere ecocompatibili di bonifica del territorio e di assesto idrogeologico anche attraverso il ripristino della vegetazione autoctona;

-qualità architettonica ed eco-sostenibilità nelle nuove realizzazioni, promuovendo un abbattimento sia degli oneri di urbanizzazione sia sui costi di costruzione;

modificazione (variante) dell’attuale P.R.G. puntando sulla qualità architettonica, sulla riqualificazione edilizia ed energetica, attraverso interventi mirati al recupero del patrimonio esistente;

Provvedimenti già posti in essere

-Con Delibera di Giunta Municipale n° 33 del 3.5.2012 avente per oggetto lo schema di regolamento per l’applicazione dell’imposta municipale propria, si introducevano meccanismi di sgravio e premianti per le ristrutturazione e locazioni nel centro storico e per la dotazione degli edifici di fonti di energia rinnovabili e presidi per il risparmio energetico, nonché per incentivare il decoro urbano;

-Con Delibera di Giunta Municipale n° 110 del 28.12.2012 si approvava la modifica del regolamento per la tassa di occupazione spazi ed aree pubbliche, sgravando gli interventi di ristrutturazione edilizia ed urbanistica sugli immobili ubicati nel Centro Storico;

-Con Delibera di Giunta Municipale n° 111 del 28.12.2012 si approvava la modifica del regolamento per gli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione, sgravando gli interventi di ristrutturazione edilizia ed urbanistica sugli immobili ubicati nel Centro Storico;

-Con Delibera di Giunta Municipale n° 120 del 4.12.2013, si approvava il Regolamento sull’Architettura Sostenibile ad integrazione del vigente Regolamento Edilizio che prevede l’utilizzo delle tecniche dell’architettura bioclimatica, della bio architettura, dell’obbligo di uso di Tecnologie Fonti Energie Rinnovabili e materiali loco regionali, obbligando il progettista alla predisposizione delle Relazione dell’eco bilancio; Il predetto regolamento è stato interessato dal contributo gratuito della P.ssa Tiziana Firrone e dell’Arch. Carmelo Bustino dell’Università degli Studi di Palermo;

Per i superiori provvedimenti, il sottoscritto si è compiaciuto di relazionarne in un incontro pubblico, invitato dall’Amministrazione Comunale di Modica che si è accinta ad applicarli venutane a conoscenza attraverso il sito del Nostro Comune.

Obiettivi

-razionalizzazione e decisa limitazione dell’espansione urbana;

-armonizzazione degli strumenti di programmazione urbanistica con quelli di pianificazione paesaggistico-territoriale, includendo il centro storico nell’ambito del Piano paesaggistico adottato con variante;

-variazione del P.R.G. vigente in merito alle edificazioni realizzate ai limiti della città consolidata;

-riqualificazione delle opere pubbliche presenti all’interno della città;

-razionalizzazione della rete urbana e creazione di nuovi parcheggi;

– realizzazione di parchi pubblici e di spazi di incontro per i cittadini;

– incremento del patrimonio arboreo;

– creazione di piste ciclabili e di aree pedonali.

Provvedimenti già posti in essere

-Con Delibera di C.C. n° 93 del 12.12.2012 si adottava la variante generale al P.R.G. per l’ampliamento della zona “EF5” – zone di parco territoriale agricolo-naturalistico” in località Vulcanelli – Villaggio S. Barbara;

-Con Delibera di Giunta Municipale n° 101 del 31.10.2013 Acquisizione al patrimonio comunale della Sede Antenna Rai Way di Caltanissetta presso collina Sant’Anna. Adempimenti consequenziali. Atto di indirizzo” si dava indirizzo alla Direzione Urbanistica, Pianificazione Territoriale e Strategica di porre in essere gli atti per l’acquisizione degli immobili e per le variante urbanistica a parco naturalistico ed etno antropologico;

-Con Delibera di Giunta Municipale n° 42 del 28.3.2014, si è dato avvio al procedimento di Revisione del Vigente P.R.G.,e si sono approvati gli indirizzi strategici dell’Assessore all’Urbanistica, Pianificazione Territoriale e Strategica. Il provvedimento è stato trasmesso al Consiglio Comunale ed all’Assessorato Territorio ed Ambiente;

Obiettivi

recupero e rivitalizzazione del centro storico, mediante l’attuazione dei piani di recupero di cui all’art. 27 della legge n. 457/78, individuando all’interno della zona “A” di perimetrazione di P.R.G., gli isolati o le aree di tessuto urbanistico da sottoporre ad intervento di risanamento conservativo;

aggiornamento dell’attuale perimetrazione del centro storico con l’inclusione di aree aventi relazioni di continuità di tipo percettivo-simbolico con l’antico tessuto urbano;

Provvedimenti già posti in essere

-Con delibera di Giunta Municipale n° 61 del 3.9.2012 si iniziava il percorso per l’adozione da parte del Civico Consesso della proposta di perimetrazione delle zone di recupero e degli ambiti da interessare a zone di recupero ex art. 27 e 28 della Legge 45778 che predefinisce al contempo l’area del centro storico come contesto da assoggettare a processi di rigenerazione urbana in coerenza agli indirizzi della legge 1062011 (Decreto Sviluppo);

-Con Delibera di C.C. n° 14 del 12.3.2013 si approvava la proposta di istituzionalizzazione della carta del rischio degli immobili in pessimo stato presenti nel centro storico, riportando nella parte motiva il riconoscimento della stessa quale strumento di conoscenza per le attività di pianificazione, programmazione economica e di tutela della pubblica e privata incolumità, nonché estrumento di programmazione politica in materia di pianificazione urbanistica nel centro storico di Caltanissetta.

-Con Delibera di G.C. n° 21 del 12.3.2013 si effettuava un intervento politico con Proposta di Disegno di Legge per la Tutela dei valori storico architettonici urbanistici ed antropologici, salvaguardia della pubblica sicurezza ed incolumità, contrasto ai fenomeni di abbandono e ripristino delle condizioni di vivibilità del Centro Storico della Città di Caltanissetta, chiedendo l’applicazione alla città di Caltanissetta della Legge 7 maggio 1976 n 70, pubblicata sulla G.U.R.S. del 12 maggio 1976, n. 27 e ss.mm. e ii.. Intervento politico del Comune di Caltanissetta;

Tanto si è ritenuto di offrire alla pubblica conoscenza, rinviando all’albo pretorio del Comune di Caltanissetta per la consultazione degli atti, ringraziando i p.mi organi di stampa per l’attenzione che vorranno rivolgervi.

Assessore all’Urbanistica, Pianificazione Territoriale e Strategica Arch. Andrea Milazzo

Commenta su Facebook