Per Moscato e CST Sport tappa francese a Le Castellet

737

Marco Moscato (3)Il giovane agrigentino portacolori della scuderia di Gioiosa Marea al volante della Huracàn LP 620-2 esordisce al Paul Ricard per il terzo round del monomarca europeo del marchio di Sant’agata Bolognese, sempre in equipaggio con Spinelli. Gare in diretta TV su Nuvolari
Le Castellet (FR), 17 giugno 2015. CST Sport al fianco di Marco Moscato che è pronto per l’esordio sui 5.842 metri del circuito francese di Le Castellet per il terzo Round del Lamborghini Blacpain Super Trofeo in cui il 23enne agrigentino è impegnato al volante della Huracàn LP 620-2 che condivide con l’abruzzese Loris Spinelli.
Moscato è reduce dall’ottimo esordio a Monza in cui ha conquistato i primi punti ultili nel monomarca della casa di Sant’Agata Blognese con le vettura curata dal Team Antonelli Motorsport, a cui è seguito il successo in Pro-AM nella prima gara inglese a Silverstone. Adesso l’alfiere CST Sport per i circuiti ed il bravo pescarese saranno di nuovo in lotta per rimontare fino alla vetta di categoria. Il week end francese inizierà venerdì 19 giugno con i turni di prove libere, sabato 20 le qualifiche dalle 9.15 a 9.50, a cui alle 15.30 seguirà gara 1 sulla distanza di un’ora. Domenico 21 giugno gara 2 è prevista alle 10.50, sempre sui 60 minuti. Entrambe le corse saranno trasmesse in diretta TV su Nuvolari.
“Una pista impegnativa sulla quale girerò per la prima volta – ha spiegato Moscato – anche a Silverstone ero all’esordio ma siamo riusciti a metterci in evidenza e conquistare punti importanti. Quindi, se non ci saranno fattori esterni a creare difficoltà saremo molto concentrati sulla nostra competizione, anche perché il feeling con Loris, con la squadra e con la Huracàn cresce sempre più”. -“Un programma ambizioso come quello in cui affianchiamo Moscato è senz’altro molto impegnativo, ma altrettanto esaltante – sono le parole di Luca Costantino Presidente CST Sport – sarà anche per la scuderia un esordio sulla pista francese, proprio per questo maggiormente coinvolgente. Marco saprà dire la sua anche stavolta perché in pista è circondato da ottime figure professionali”-.

Commenta su Facebook