Per l’ex statale 122bis si prevedono lavori per quattro mesi. Il sindaco Gambino: “Su via Borremans abbiamo un impegno formale di Cmc”

338

A gennaio potrebbero partire i lavori di riqualificazione dell’ex strada statale 122bis, oggi via Borremans, divenuta una delle più trafficate vie d’accesso alla città di Caltanissetta. A darne conferma è il sindaco Roberto Gambino che lunedì mattina ha incontrato il direttore generale della Cmc di Ravenna, Paolo Porcelli, durante un sopralluogo sul cantiere per il raddoppio della strada statale 640. Quello sulla ex statale 122bis sarà un intervento strutturale con palificazioni nei tratti a rischio frana e il rifacimento del manto stradale. Per realizzarli sarà necessario chiudere la strada al transito veicolare ad eccetto dei residenti, spiega il primo cittadino.

“I lavori del raddoppio procedono spediti e ci siamo sentiti confortati dal comportamento di Cmc di Ravenna che ha messo in campo più forze. Il direttore generale Porcelli ha preso formalmente l’impegno e dall’inizio dell’anno sono pronti a iniziare la ristrutturazione completa di via Borremans. Non parliamo solo dell’asfalto, ma del consolidamento di tutte le frane che già si vedono nella carreggiata. Saranno realizzate delle palificazioni e l’intera pavimentazione stradale”. Per realizzarlo nel più breve tempo possibile l’amministrazione comunale intende chiudere la strada al transito veicolare ad eccezione dei residenti. “Mi sono impegnato con loro – spiega Gambino – una volta che avremo il cronoprogramma che dovrebbe essere di 4 mesi, firmerò un’ordinanza di chiusura. La logica è quella di velocizzare i lavori che con il transito aperto in concomitanza del cantiere si protrarrebbero per un anno. Ci sono fasce d’occupazione dove dovranno essere realizzate le paratie di pali e ci stiamo già occupando con l’ufficio tecnico per velocizzare le espropriazioni”.

Commenta su Facebook