Un pensiero per Martina

7217

20140812-162803-59283520Nelle foto si vede che andava sempre accompagnata dalle cuffie, con cui sentire la sua musica. E se n’è andata così, mentre in auto con amici, cantava la “sua” musica.
Per chi, come la famiglia Milano, ha perso in questo anno una persona insostituibile ed eccezionale come Martina, che se n’è andata in estate l’11 agosto, il Natale è un Natale di singhiozzi, di amaro in bocca e di pensieri che finiscono negli occhi, come lacrime altrettanto amare, ma mai troppo bagnate per spegnere la rabbia.
Ma c’è anche il ricordo, l’umore e lo spirito di quello che era, che poi è quello che è.BodyPart-13
Nei giorni scorsi, l’11 dicembre, sono stati celebrati i quattro mesi dalla scomparsa di Martina Milano, 22 anni.
E sotto il Natale, la tristezza di familiari e amici, si fa sentire forte, come e più di prima e al contempo mantiene intatta l’immagine di una ragazza forte e determinata.
Per loro è Natale solo nel calendario. O forse no, e chissà, se il contrappunto alle “Feste”, oltre al dolore e al rimpianto, è l’amore che sempre rimane vivo.
A Martina e a tutti i giovani che sono andati via troppo presto come lei, ai loro amici, ma soprattutto alle famiglie, la città riservi un volto un po’ accogliente, in questi giorni banalmente chiamati di festa. Noi lo facciamo insieme al suo Papà e alla sua Mamma, con molta umiltà e in punta di piedi, per dare loro, a modo nostro, voce.
Per chi vuole farlo, sono aperti i commenti…

Commenta su Facebook