Pedofilia on line. Da un PC di Caltanissetta partivano i file pedopornografici. Arrestato un uomo.

878

polizia postaleLa polizia di Palermo ha arrestato un disoccupato di Caltanissetta di 56 anni, sorpreso a diffondere online materiale pedopornografico, con video di raccapriccianti violenze sessuali nei confronti di bambini in tenerissima età, alcuni dei quali addirittura infanti.

Le indagini sono scaturite da una segnalazione giunta mesi fa da un ufficio di polizia postale della Lombardia che, nel corso di una perizia informatica conseguente l’arresto di un pedofilo, aveva evidenziato delle sessioni di chat a sfondo pedopornografico con diversi utenti, per i quali si è reso necessario procedere ad ulteriori approfondimenti.

Dalle indagini degli investigatori della polizia postale di Palermo, le forze dell’ordine sono risalite al luogo da cui il pedofilo si connetteva ed effettuava le sessioni di chat e scaricato il materiale pedopornografico.

Alle osservazioni informatiche sono seguiti i tradizionali pedinamenti e appostamenti, al fine di accertare le abitudini e le frequentazioni dell’uomo. Nel computer dell’arrestato sono stati trovati circa 1.400 file di video e foto con le immagini degli abusi sessuali.

Sono in corso ulteriori indagini per risalire agli autori del materiale pedopornografico.

Commenta su Facebook