Patrizia Bilello arriva alla questura di Caltanissetta a capo della divisione Anticrimine

1158

Classe 1969, entrata in giovanissima età nella Polizia di Stato, dopo il corso di formazione quadriennale presso la Scuola Superiore di Polizia di Roma ed aver conseguito la laurea in giurisprudenza alla Sapienza di Roma, da Vice Commissario è stata assegnata alla Questura di Catania nel 1992.
Ha disimpegnato attività operativa nell’ambito dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, in particolare alla Sezione Volanti per 7 anni, in un periodo storico in cui la criminalità, anche organizzata era estremamente pervicace.
Successivamente trasferita alla Divisione Polizia Anticrimine del capoluogo etneo dapprima quale Dirigente dell’Ufficio Minori, per oltre un decennio si è occupata delle misure di prevenzione, con particolare interesse a quelle patrimoniali con conseguenti sequestri di ingenti capitali sottratti alla criminalità organizzata. Contestualmente, la proficua collaborazione con la locale Prefettura consentiva di monitorare l’attività imprenditoriale provinciale (centri commerciali, autostrade, interporti) particolarmente sviluppatasi in quegli anni.
Dirigente dell’Ufficio D.A.Spo. negli anni in cui era particolarmente attiva la contrapposizione tra le tifoserie locali, tanto da giungere alle ben note cronache nazionali.
Dirigente di Commissariati Sezionali di prestigio e di frontiera, quali “Borgo Ognina” e “Librino” con apprezzabili risultati in termini di attività repressiva, ha diretto a scavalco anche i Commissariati Distaccati di Acireale e Caltagirone.
Di provata esperienza nei servizi di o.p., dopo 31 anni di carriera, ad esito del recente corso di formazione dirigenziale svoltosi a Roma, il Primo Dirigente è stata trasferita nella città di Caltanissetta dove dirige la Divisione Polizia Anticrimine della Questura, nonché il Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica.

Commenta su Facebook