Partono i cantieri di lavoro a Delia. Ripareranno una scalinata e altri beni pubblici

546

Sono partiti a Delia i due cantieri di lavoro finanziati dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro.

Si tratta di due interventi per un totale di 89 giornate lavorative. Uno per sistemare la scalinata e gli spazi antistanti la chiesa Croce, per un ammontare di 79.776,96. L’altro, di euro 36.059,11, la villetta retrostante l’abbeveratoio comunale di piazza Canale.

“E’ una misura di sostegno al reddito a favore dei soggetti svantaggiati che crea lavoro in un momento di grave crisi economica e occupazionale – ha detto il sindaco Gianfilippo Bancheri -. I cantieri di lavoro servono anche a riqualificare il territorio dando smalto e decoro ad alcune zone del paese e risposte ai cittadini. Da un lato opportunità occupazionale dall’altro opere pubbliche utili per la comunità locale”.

Nello specifico i lavori nella piazzetta Croce serviranno alla sistemazione della scalinata e gli spazi antistanti la chiesa Croce, mentre nella piazza Canale verrà sistemata la struttura dell’abbeveratoio che presenta delle lesioni ed anche riparata un’apertura nella superficie del terreno antistante causata dalle acque di scolo.

Nei due cantieri di lavoro verranno complessivamente impegnanti 23 operai, due operai qualificati, un istruttore e due direttori dei lavori.

Il responsabile unico del procedimento è il geometra Luigi Lucchese, responsabile della Posizione organizzativa n°4, Sez. LL.PP del Comune, mentre i due direttori dei lavori sono rispettivamente l’ingEGNERE Gaspare Drago e l’architetto Denis Vitellaro.

Gli operai sono stati preventivamente formati ai sensi della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e dotati delle attrezzatura e dei dispositivi individuali di protezione previsti.

Commenta su Facebook