Partita pirotecnica, i biancoscudati escono sconfitti da Favara per 4 a 3

1103
la formazione della Nissa
la formazione della Nissa

(Di Vincenzo Di Maria) È stata forse la gara più avvincente della 29^ giornata, con ben 7 reti realizzate, quella che ha visto di fronte Pro Favara e Nissa. I padroni di casa forse più affamati di punti riescono ad imporsi battendo per 4 a 3 i biancoscudati mai domi che sino alla fine hanno cercato di impensierire gli avversari.

È uscita fuori una gara giocata a viso aperto da entrambe le squadre ma con molti svarioni difensivi che hanno prodotti infatti numerevoli azioni sotto porta e ben 7 realizzazioni. A sbloccare la gara è Valenti al 5’ con un tiro a giro all’interno dell’area che sorprende Amico. I biancoscudati trovano il pari un quarto d’ora più tardi, con una bella giocata di Messina che converge al centro per l’occorrente Albino che in prossimità del dischetto trafigge Pandolfo.

la formazione del Favara
la formazione del Favara

Alla mezz’ora Fanara riporta avanti i gialloblù con una conclusione da lontano che si spegne all’incrocio dei pali. Ma ancora una volta i nisseni trovano il pari, stavolta con Messina che da 25 metri trova il jolly sorprendendo Pandolfo. Nella ripresa Caruso fa il 3 a 2 e poi è Cannizzaro a firmare il poker. A 10′ dal fischio finale è Di Franco ad accorcia le distanze firmando il 4-3 con una prodezza balistica da fuori area. La Nissa prova timidamente a portarsi ma senza profitto. Termina così la gara con la gioia dei padroni di casa che ancora possono sperare in una salvezza diretta. Per biancoscudati adesso testa alla sfida che può valere una stagione, in casa contro la capolista Paceco. Basterebbe un pari ma in questi casi non è facile fare pronostici. A fine gara abbiamo raccolto le impressioni dei due allenatori Balsamo per la Pro Favara e Sferrazza per la Nissa.

Commenta su Facebook