Parole infuocate nel centrodestra nisseno. Diventerà bellissima: “Franchi tiratori sono la peste”

I rappresentanti di Diventera’ Bellissima del Nisseno condividono pienamente la scelta del presidente della Regione Nello Musumeci di azzerare la giunta e ripartire dopo aver fatto chiarezza piu’ forte di

prima. “Con il senso di responsabilita’ che lo contraddistingue – scrivono i dirigenti del partito Paolino Mattina, Giovanna Candura, Alfonso Cipolla e Gianfranco Fuschi – il ‘capitano’ non abbandona la nave in un momento cosi’ delicato sotto l’aspetto sanitario e di gestione dei fondi comunitari utili a risollevare le sorti del popolo siciliano. La nave la abbandonino piuttosto i marinai che remano contro e i topi della stiva. Sbagliano quanti ad un Presidente che azzera tutto per rimarcare che e’ stato eletto non dai partiti ma dal popolo siciliano, al quale destina giornalmente tutti i suoi sforzi, nonostante i vani tentativi della peggiore partitocrazia e la peste dei franchi tiratori che stanno in maggioranza ma poi la ricattano per scopi non sempre leciti, preferiscono – come il deputato di Forza Italia Michele Mancuso – andare a nuove elezioni quando mancano appena 10 mesi alla fine della legislatura”.

“Sono loro il problema non Musumeci – proseguono – che ha chiuso le porte della Regione Siciliana agli affaristi e ai mafiosi

riuscendo a spendere nella massima trasparenza tutti i fondi europei: non era successo mai prima”. (ANSA)

Commenta su Facebook