Pareggio che serve a poco tra Campofranco e Nissa. Ferrante contro la terna arbitrale: “Adesso basta!”

1507

(di Vincenzo Di Maria) Termina a reti inviolate la sfida sul neutro di Cammarata tra Atl. Campofranco e Nissa; Un pari che probabilmente serve poco ad entrambe le squadre, con i nisseni ad un solo punto dalle sabbie mobili dei play out, e con i campofranchesi sempre più impelagati in piena zona retrocessione. Una partita maschia sempre corretta, che ha visto le due compagini giocare soprattutto a centrocampo con continui capovolgimenti di fronte; La sensazione che entrambi potessero in qualsiasi momento sbloccare il risultato. Andando alla cronaca, nella prima frazione sono Di Franco e Serio ad impegnare i rispettivi portieri.

Nel finale ci prova il fantasista palermitano direttamene su calcio di punizione, ma Lo Nardo nega la gioia del gol , deviando con un colpo di reni la sfera in angolo. Risponde Serio, su combinazione con Immesi e Polito, il tiro dell’attaccante a giro dentro l’area di rigore termina incredibilmente fuori. Nella ripresa al 7′ lascia il campo Ascia (doppia ammonizione) e i giallorossi in superiorità numerica cercano di schiacciare nella meta campo i biancoscudati.

La Nissa pero si chiude con ordine non sdegnando sortire offensive degne di nota. Al 36 doppia occasione nei piedi di Baracchini , entrato nella ripresa al posto di Di Franco, e Costanzo ma prima il portiere e poi il difensore sulla linea di porta nega la gioia del gol. Rispondono qualche minuto dopo i padroni di casa che ci provano con conclusioni da fuori area ma Ammendola si fa trovare pronto.

Al 40′ i giallorossi contestano animatamente un probabile fallo di mano di Italiano in area, ma il direttore di gara da due passi fa proseguire; In pieno recupero espulso ” incredibilmente “anche il portiere biancoscudato Ammendola, reo sembrerebbe di avere risposto ad alcuni tifosi locali che da dietro la porta hanno lanciato oggetti e rivolto sputi allo stesso giocatore. A segnalare l’accaduto l’assistente che richiama l’attenzione del direttore di gara che sventola in faccia al giocatore il rosso diretto. La Nissa in 9 resiste agli attacchi avversari sino al triplice fischio finale. Nissa che vede pericolosamente vicina la zona play out dista solo un punto mentre l’Atl. Campoframco resta quartultimo a braccetto col Favara a 31 punti. A fine gara abbiamo raccolto le impressioni dei due allenatori visibilmente contrariati della condotta arbitrale. Particolarmente pesante anche il Presidente della Nissa Natale Ferrante che chiede maggiore rispetto ed una presa di posizione da parte dei vertici federali in merito alla scarsezza delle terne arbitrali.

L’intervista al presidente della Nissa, Natale Ferrante

Di seguito le interviste ai due tecnici di Nissa e Campofranco, Alessio Sferrazza e Lucio Sapia.

Commenta su Facebook