Parco stile di vita Mediterraneo, esperti a confronto a Caltanissetta

138

Dopo numerose attività e riunioni svolte on line in questi ultimi mesi, solo nella rovente giornata di ieri, presso il Centro Polivalente “Michele Abbate” di Caltanissetta, è stato possibile tenere in presenza l’incontro dell’Assemblea tecnica del Primo Parco dello Stile di Vita Mediterraneo, formata da circa 100 esperti proposti dal partenariato pubblico, privato e sociale e provenienti da tutta la Sicilia.

Obiettivo della riunione è stato l’avviamento del percorso tecnico progettuale per armonizzare e mettere a sistema tutte le progettualità pervenute al Parco e per definire e promuovere i modelli prototipali che interesseranno l’intero territorio aderente.

Dopo il saluto istituzionale rivolto all’Assemblea dal Sindaco Roberto Gambino, l’Assessore alla Crescita Territoriale, Francesco Nicoletti, ha avuto modo di aggiornare i partecipanti del percorso fino a qui svolto dal Parco, mentre il coordinatore progettuale Giuseppe De Santis ha focalizzato l’iter progettuale ed il metodo da portare avanti.

Gli esperti si sono poi suddivisi in tre gruppi di lavoro per coordinare la promozione delle principali reti progettuali del Parco. In particolare, il primo gruppo, moderato dall’assessore Nicoletti, ha affrontato il sistema dei camminamenti lenti, la rete dei paesaggi mediterranei e la rete della mobilità e logistica del Parco; il Direttore dell’Istituto della Dieta Mediterranea (IDIMED), Francesca Cerami, ha moderato il secondo gruppo, in cui si sono trattate le problematiche relative alle reti delle cucine e delle ludoteche mediterranee; il terzo gruppo, coordinato da De Santis, Presidente del Centro Studi MEDEA, si è soffermato sulla rete dei borghi e castelli ed ha soprattutto approfondito le varie problematiche legate alle delicate questioni dell’agricoltura e del turismo. Presenti ai lavori, oltre alla Giunta comunale, Giuseppe Tomasella, Dirigente della II Direzione LL.PP. del Comune di Caltanissetta, e Giuseppe Cigna, Dirigente dell’STR di Caltanissetta.

I gruppi hanno poi restituito il report dei lavori svolti nel corso della giornata all’Assemblea plenaria, collegata on line con altri esperti, per vari motivi impossibilitati a raggiungere Caltanissetta, e hanno indicato le prossime attività da realizzare.

In coda, il collegamento con Federico Maria Butera, professore emerito del Politecnico di Milano di Fisica e Tecnica Ambientale, esperto internazionale ed autore del testo “Affrontare la complessità. Per governare la transizione ecologica”, che ha effettuato per tutti i presenti e collegati una lectio magistralis sulle rilevanti questioni ambientali che incombono sul pianeta.

Ha concluso la giornata l’Assessore Nicoletti che, sottolineando l’importanza dell’incontro, ha ringraziato gli ospiti per la partecipazione e per i qualificati contributi apportati.

Ricordiamo che il progetto strategico del Parco, promosso e coordinato dal Comune di Caltanissetta, già sostenuto da oltre 100 Comuni ed altrettanti partner pubblico, privati e sociali, tende a strutturare e promuovere un sistema di eccellenze, materiali ed immateriali, agricole, culturali, enogastronomiche, turistiche, sportive, ludiche collegate allo Stile di Vita Mediterraneo e presenti nel territorio dell’isola, a partire dalla Sicilia centrale, al fine di valorizzarne le potenzialità e far si che queste diventino concretamente il volano per un rilancio sociale, culturale ma soprattutto economico del nostro territorio.

Commenta su Facebook