Parco mondiale dello stile di vita Mediterraneo, tante realtà presenti al tavolo cittadino

92

E’ stato istituzionalizzato il tavolo cittadino permanente del “Primo Parco mondiale dello Stile di Vita Mediterraneo” promosso nel territorio della Sicilia centrale dal Comune di Caltanissetta, Assessorato alla Crescita Territoriale.

Hanno partecipato agli incontri, tenuti la mattina ed il pomeriggio, una serie di realtà della comunità nissena che hanno sottoscritto il “Patto di Comunità”. “Il tavolo permanente, sempre aperto a tutte le realtà cittadine ieri assenti che abbiano voglia di partecipare sottoscrivendo il relativo patto – spiega l’assessore Francesco Nicoletti – ha la funzione di trasferire al territorio la progettualità strategica del Parco al fine di condividerla e declinarla sul territorio. Ulteriore funzione è quella di costruire insieme un percorso progettuale cittadino sistemico da armonizzare nella complessiva strategia e filosofia del Parco”.

I lavori, nelle due sessioni, hanno visto l’intervento del Sindaco, Roberto Gambino, che ha sottolineato come si è arrivati al progetto, l’importanza del lavoro svolto e la grande opportunità che la città deve cogliere unita. Durante l’incontro l’Assessore Francesco Nicoletti ha spiegato le motivazioni ed il valore aggiunto del percorso intrapreso, le fonti finanziarie da intercettare per la sua realizzazione, la puntuale elencazione di tutte le attività svolte dall’Assessorato in questo anno intenso di lavoro, le finalità del tavolo permanente, i soggetti coinvolti e le progettualità su cui si sta lavorando.

Particolare attenzione alle progettualità comunali della “Cucina Mediterranea prototipale con annesso orto didattico” e del “Polo logistico ed espositivo dell’agroalimentare” oltre agli spunti progettuali, in parte esposti dai partner presenti, promossi dal partenariato locale. Ed esattamente si sono presentati: il “Centro Agro Salutistico del Mediteraneo” del CEFPAS, il “Polo Scientifico e Tecnologico multimediale” del Comitato “Parco Antenna S. Anna”, le “Idee per la Saccara” del Comitato ”Santa Croce”, gli interventi su “Provvidenza e Villa Sacro Cuore” della Diocesi, il “Museo del dolce siciliano” della Duciezio, il “Centro ricerca e servizi in area biomolecolare,genomica e statistico-computazionale internazionale” di Isoprog onlus, il “Parco della Salute” del PD, la “Valorizzazione degli abbeveratoi” della RNO “Monte Capodarso e Valle dell’Imera meridionale”, il “Paniere Mediterraneo Solidale” del Rotary Club, il “Laboratorio artigianale di tessitura e sartoria” e “Centri di Gravità” di Spazio Universale, e “La strutturazione della Via dei frati” dell’Associazione “Amici della Via dei frati”.

L’incontro ha registrato l’ampio interesse ed il consenso unanime dei soggetti partecipanti, oltre le domande relative all’organizzazione del percorso ed ai suoi successivi passi. Le conclusioni sono state affidate a Beppe De Santis del “Centro Studi Medea”, partner regionale, che ha sottolineato l’importanza strategica dell’idea del Parco dello Stile di Vita Mediterraneo e il ruolo significativo del tavolo di lavoro di Caltanissetta.

In particolare sono intervenute le associazioni “B&B dei Castelli Nisseni” con Alfonso Zagarella, la “Inner Sicily” con Irene Bonanno e Pascal Resta, la “Pro loco – UNPLI” con Giuseppe D’Antona, l’Associazione nazionale Guardia Boschi con Valeria Tumminelli, la C.C.I.A.A. con Giovanni Savarino, il CEFPAS con Carmelo Pulvino, i “Circoli PD” con Carlo Vaginelli e Giancarlo La Rocca, il Comitato “Parco Antenna S. Anna” con Vincenzo Antonuccio, la Confagricoltura con Gianfranco Lombardo, la Confcommercio con Gero Nicoletti, Confeuropa Imprese con Valerio Martorana, il Consorzio “Sol.co”, la Cooperativa “La Salute” e la “Fondazione Ebbene” con Barbara Grillo, la Fenimprese con Michele Giarratano, il Gal “Terre del Nisseno” con Gianfranco Lombardo e Giuseppe Ippolito, l’Isoprog onlus con Pierluigi Scalia, Italia Nostra con Edoardo Bartolotta, Amedeo Falci e Leandro Ianni, la Legambiente con Ivo Cigna, il Lions Club Service con Davide Vassallo, la Nissa Funghi con Gaetano Paladino, il Rotary Club Service con Marcella Milia, il Presidio Slow Food con Fabio Di Francesco, la Soc. Coop. Feedback con Salvatore Falzone, la Soc. Coop. Iopervoioperio e Istituto Testasecca con William Di Noto, il MOVI con Filippo Maritato, la Nissa Rugby con Fabrizio Blandi, e Spazio Universale con Giovanna Seminatore.

Commenta su Facebook