Parcheggio multipiano al Sant’Elia. Il movimento difesa del cittadino teme tariffe esose

515

Nuovo parcheggio multipiano dell’ospedale Sant’elia, il movimento difesa del cittadino, con il suo presidente Salvatore Porsio, chiede al sindaco Ruvolo di convocare un tavolo tecnico. “Nonostante le rassicurazioni ricevute, sembra concretizzarsi sempre più la preoccupazione di molti cittadini in merito ai costi che si dovranno sostenere per sostare nei pressi dell’ospedale S. Elia”, afferma Porsio. “Alcuni cittadini – prosegue Mdc – hanno evidenziato di non voler essere bancomat delle amministrazioni pubbliche. Chi si reca in ospedale paga già le tasse, il ticket o le visite intramoenia”. Un esborso monetario che secondo l’associazione di tutela dei consumatori “andrebbe, a quanto pare, da 1 a 5 euro al giorno. Sarebbe assurdo, paradossale e sconfortante se molti cittadini arrivassero a rimpiangere i pochi spiccioli dati ai parcheggiatori abusivi, da noi più volte criticati e combattuti”. Nella nota si fa anche riferimento ai disagi causati dall’attuale chiusura del piazzale antistante l’ingresso dell’ospedale per i lavori di realizzazione del multi piano. “Gli utenti e visitatori soffrono la difficoltà di trovare parcheggio; Infatti, fioccano le multe, le rimozioni, i disagi di quanti si recano in ospedale”.

“In rappresentanza e difesa dei diritti dei succitati cittadini, riteniamo giusto e doveroso continuare la nostra azione per evitare che, nonostante i tanti proclami, un’altra importante decisione venga assunta senza democrazia partecipata, da Lei tanto amata ma purtroppo, nella realtà, ancora ben lontana. Per quanto rappresentato si chiede alla S.V. di voler convocare al più presto un incontro (nelle ore pomeridiane) istituendo un tavolo tecnico di cui chiediamo di far parte per un percorso dialogante che possa consentire di individuare strategie e soluzioni a vantaggio di tutti i cittadini”.

Commenta su Facebook