Parcheggio dell'ospedale vietato ai dipendenti. Petizione Nursind contro decisione

701

Dopo la disposizione del direttore di presidio del “S.Elia” dello scorso 16 febbraio in merito al divieto di sosta delle auto dei dipendenti del nosocomio nisseno all’interno dell’ospedale interviene il Nursind.
“Abbiamo immediatamente raccolto tutte le lamentele dei dipendenti che, avuto notizia del divieto di accesso e sosta all’interno del “S.Elia”, hanno sentito l’esigenza di manifestare il proprio dissenso a questa disposizione, con una petizione a cui stanno aderendo davvero tante persone”.
“Se da un lato troviamo importante la volontà del dott. Elia di regolamentare una sosta spesso incontrollata e selvaggia, dall’atro emergono problemi atavici mai risolti come il randagismo diurno e notturno, il fatto che all’esterno dell’ospedale non esiste un parcheggio riservato ai dipendenti e soprattutto che la zona antistante l’ingresso del “S.Elia”, come da ripetute denunce dei cittadini e da infiniti articoli di stampa, è presidiata da parcheggiatori abusivi che, spesso sotto minaccia, pretendono denaro in una zona dove la sosta è gratuita e non regolamentata”.
“Ovviamente – conclude il Nursind – la nostra, lungi da una essere una sterile polemica, va considerata come una richiesta seria d’intervento per un problema, non legato solamente al parcheggio, ma esclusivamente alla sicurezza dei dipendenti”.

Commenta su Facebook