Parata del 2 giugno. Polemica per la canzone fascista suonata dalla Fanfara dei Bersaglieri.

2663

Fanfara Bersaglieri Caltanissetta“All’ armi siam fascisti”. Quando la Fanfara dei bersaglieri ha intonato con i fiati alle trombe la canzone di tradizione fascista, un certo imbarazzo si è avvertito tra il pubblico e le autorità. Se non altro perchè un attimo  prima il Prefetto aveva elogiato l’Italia del Risorgimento e della Resistenza al nazi fascismo, e nella stessa cerimonia Sua Eccellenza ha insignito un partigiano.

Un cartello di sigle, Comitato No Muos Caltanissetta, Arci, Partito della Rifondazione comunista e Sportello immigrati, afferma che è stata “oltraggiata la Repubblica nata dalla Resistenza, dalla lotta partigiana contro i nazifascisti, proprio nel giorno che celebra la Repubblica Italiana”.

“Questa mattina, nel corso della cerimonia per la festa della Repubblica, la banda dei bersaglieri ha, tra le altre, suonato “allarmi siam fascisti”, inno tristemente famoso perchè accompagnava i raid delle squadracce fasciste contro i militanti antifascisti”.

“Ci aspettiamo – proseguono – che per le prossime occasioni piuttosto che “allarmarsi” per l’incursione pacifica dei militanti del Comitato no Muos di Caltanissetta che hanno distribuito fiori agli intervenuti alla cerimonia, si faccia più attenzione al programma della cerimonia ed al suo svolgimento”.

Come detto a firmare il documento sono il Comitato No Muos Caltanissetta, Arci, Partito della rifondazione Comunista, Sportello per Immigrati.

Commenta su Facebook