Panni sporchi e metadone dentro la lavatrice, due denunciati

824

Aveva nascosto una decina di boccette di metadone nel cestello della lavatrice, celate tra i panni sporchi dentro un sacchetto. Ma nonostante la precauzione, gli agenti hanno trovato e sequestro il materiale.
La Squadra Mobile ha denunciato due fratelli nel Capoluogo  a seguito di perquisizioni domiciliari. Nel primo pomeriggio di ieri i poliziotti dell’Antidroga hanno eseguito due perquisizioni domiciliari nei confronti di due fratelli nisseni, entrambi con precedenti di polizia per reati concernenti lo spaccio di stupefacenti, di cui uno sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
La prima perquisizione ha avuto luogo in un abitazione di via Mussomeli, presso il domicilio di uno dei due. Lì, all’interno dell’oblò della lavatrice, nascosto tra i panni sporchi, hanno rinvenuto e sequestrato 2,3 litri di metadone.
Presso un’abitazione di via Ruggero Settimo, dove è domiciliato l’altro fratello, invece, hanno rinvenuto e sequestrato altre boccette in vetro contenenti complessivi 600 ml della stessa sostanza, stavolta, celata all’interno di un marsupio nascosto in uno sgabuzzino dell’appartamento.
Entrambi i soggetti, condotti in Questura, dopo le formalità di rito, sono stati denunciati in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltanissetta per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il metadone è stato sottoposto a sequestro.

Commenta su Facebook