Palpeggia due ragazze e ruba portafoglio. Arrestato un iracheno

1317

Arrestato un iracheno per violenza sessuale e furto, commessi presso la Stazione Ferroviaria del Capoluogo ai danni di due ragazze.
Nel primo pomeriggio di ieri i poliziotti della Sezione Volanti hanno tratto in arresto Dana Assad di anni 31, poiché colto nella flagranza di reato di furto aggravato di un portafoglio e violenza sessuale, per aver palpeggiato una ragazza presso la Stazione Ferroviaria.
La segnalazione alla sala operativa è pervenuta da parte di un poliziotto che si trovava presso la Stazione Ferroviaria, il quale aveva assistito al palpeggiamento di una giovane ragazza da parte dell’uomo.
Una volta intervenuto il poliziotto, lo straniero saliva su un treno in sosta, dove, dopo aver rovistato tra i bagagli dei passeggeri, asportava un portafogli e, successivamente, si dava alla fuga in direzione Villa Cordova.
Gli agenti della Sezione Volanti, nell’immediatezza, seguendo le indicazioni del poliziotto della Stazione, bloccavano lo straniero all’interno della Villa Cordova e, occultato dentro un cespuglio, rinvenivano il portafoglio sottratto sul treno ad un’altra ragazza.
L’uomo, condotto in Questura, era sottoposto a rilievi foto dattiloscopici presso la Polizia Scientifica e tratto in arresto per i reati di furto e violenza sessuale.
Il P.M. ha disposto l’accompagnamento dell’arrestato presso la Comunità Madre Speranza di Caltanissetta.
Nominato difensore d’ufficio Avv. Paolo Palumbo del foro di Caltanissetta.

Commenta su Facebook