Pagano: "Massacro contribuenti". Da Pdl proposte concrete.

676

Pagano Alessandro - a sx Alfano e Campisi“I cittadini, oltre ad essere vessati dall’attuale sistema fiscale che erode piu’ del 50% del reddito e non consente di sopravvivere, sono letteralmente terrorizzati dalle modalita’ di accertamento e dall’entita’ delle sanzioni di cui si avvale lo stesso, e che il Pd di Bersani e il centro di Monti condividono in maniera pressoche’ totale”. E’ quanto afferma, in una nota, Alessandro Pagano del Pdl, componente della commissione Finanze della Camera.

“Il sistema vigente in Italia – prosegue – e’ piu’ prossimo agli stati di polizia e ai regimi totalitari che non ad un moderno stato di diritto, e il solo partito che si sia assunto la responsabilita’ di dare risposte concrete alle famiglie e alle imprese italiane, ‘massacrate’ da un fisco iniquo e oppressivo, e’ il Pdl”.

“Il Pdl spiega Pagano ha predisposto un piano ad hoc, articolato in cinque punti, il quale prevede: riforma di Equitalia da strumento ‘inquisitorio’ a strumento di assistenza preventiva ai cittadini e alle imprese; revisione del redditometro con conseguente revoca dell’inversione dell’onere della prova a carico del contribuente; impignorabilita’ della prima casa; introduzione del condono tombale; innalzamento del limite della spesa in contanti ad almeno 5.000 euro; semplificazione delle procedure per l’adempimento degli oneri tributari e ampliamento della facolta’ di deduzione/detrazione dalla dichiarazione dei redditi; abolizione dell’Imu sulla prima casa e rimborso di quella versata nel 2012”, conclude.

 

Commenta su Facebook