“Paesaggi di mezzo”, cento partecipanti al viaggio esperienziale in due aziende agricole di Butera

77

Quasi cento i partecipanti al percorso paesaggistico-sensoriale, che venerdì 17 luglio 2020 hanno visitato, con il coordinamento di Ivo Cigna di Legambiente e Fabio Di Francesco di Slow Food due importanti aziende agricole del territorio di Butera (CL).

La passeggiata è iniziata con la visita dell’ex Feudo Principe Lanza di Scalea (oggi Azienda Fontanazza). Qui le due giovani sorelle Fontanazza, Stefania (Agronoma) e Daniela (Ingegnere gestionale), hanno raccontato la storia del Feudo e le attuali produzioni in biologico attraversando gli albicoccheti, i pescheti, gli oliveti, i vigneti e i campi coltivati a grani antichi (maiorca e timilia).

Successivamente il gruppo si è spostato nel vicino Feudo Principi di Butera (oggi Azienda
Zonin), dove Irene Milazzo (Hospitality Manager) ha fatto conoscere l’antico baglio, la cantina e la grande bottaia dell’importante azienda vitivinicola.

Il tutto si è concluso al tramonto con la degustazione di assaggi realizzati dall’Azienda Fotanazza (Pasta fredda integrale di timilia, panzanella, farinata di ceci, macedonia di frutta) con il vino Nero d’Avola “Amira” del Feudo Principi di Butera.

L’evento ha nuovamente registrato la collaborazione dell’associazione B&B dei Castelli Nisseni, che riteniamo partner strategico del progetto “Paesaggi di Mezzo”, ciò per valorizzare al meglio l’incontro tra ospitalità e promozione del nostro territorio.

Paesaggi di Mezzo tornerà ora a settembre prossimo per raccontare e proporre la visita di altri luoghi simbolo dell’entroterra siciliano.

Racconto del Percorso Paesaggistico/Sensoriale del 17 luglio 2020

Commenta su Facebook