Pace fatta tra il comitato di quartiere San Luca e l’amministrazione comunale

413

Dopo un civile chiarimento tra le parti è nato un fronte comune tra l’Amministrazione Comunale e il Direttivo del Comitato San Luca.
Mercoledì mattina la vicesindaco Grazia Giammusso ,l’assessore Marcello Frangiamone ,Nello Ambra, presidente del comitato di quartiere, Enzo Palmeri ,vicepresidente e Michele Fodera, consigliere, si sono riuniti e hanno effettuato un sopralluogo nel popoloso quartiere dove abitano oltre 5000 nisseni.
Ritengo sia stato molto utile questo sopralluogo collegiale, sostiene Ambra ,i due amministratori comunali Giammusso e Frangiamone si sono resi subito conto delle importanti criticità del quartiere con l’esigenza di essere risolti con urgenza ed hanno promesso che tra pochi giorni ,dopo una loro riunione con l’ufficio tecnico, daranno le prime risposte.
Ai due Assessori abbiamo prodotto la copia del documento consegnato all’Ufficio protocollo del comune in data 30 luglio u.s. relativo all’elenco delle problematiche del quartiere con le seguenti richieste:
-Bonifica relativa al cedimento della strada all’altezza del numero civico 37 di via Tiziano con l’interessamento del corrispondente marciapiede che mette a rischio le palazzine e l’incolumità delle persone.
-nel giardino della legalità :
urge togliere il petrischio e fare la pavimentazione con sabbia bianca miscelata a cemento in modo da rendere meno rovinose le cadute dei bambini;
riparare la porticina divelta della casetta(causa di atti vandalici) con all’interno il pozzo dell’acqua, ogni giorno e’ un  grande rischio per i bambini che frequentano il giardino;
riparare diverse panche con le toghe in legno rotte (sempre frutto di atti vandalici);
rendere efficiente la videosorveglianza del giardino in quanto gli atti vandalici sono frequenti;
necessità di pulizia settimanale e manutenzione mensile.
LA NUOVA SISTEMAZIONE DELLA VILLETTA
INCREMENTEREBBE LA PRESENZA DI FAMIGLIE PROVENIENTI DA VARIE PARTI DELLA CITTÀ, FAVORENDO UNA MIGLIORE VIVIBILITÀ URBANA E CON UNA SERIE DI RICADUTE ANCHE IN AMBITO ECONOMICO PER GLI OPERATORI COMMERCIALI
DEL QUARTIERE SAN LUCA.
-Videosorveglianza in via Angelo Musco, la stradella adiacente è diventata una continua discarica di materiale di risulta e  di vecchi accessori casalinghi.
-Pulizia delle caditoie e della rete fognante (da parte di Caltaqua).
L’istituzione di una fermata dei bus urbani all’interno del quartiere.
-Manutenzione delle strade (sporche con buche ),
dei marciapiedi (pieni di erbacce)  potatura degli alberi con rami ad altezza uomo , ivi compreso
gli eucaliptus di viale Stefano candura nella curva prima del rifornimento di benzina, gli enormi rami ostruiscono la visibilità e invadono la corsia, con il grande rischio di incidenti stradali.
-una pista ciclabile tra viale Stefano Candura e lo stadio Tomaselli, i pedoni per mancanza di un marciapiede rischiano di essere travolti dalle macchine, le sterpaglie lungo la strada fanno il resto.
-Una delegazione comunale nel nostro quartiere.
-La bitumazione tra le vie Michelangelo e Piersanti Mattarella.
Manutenzione ordinaria è straordinaria nel campetto polisportivo”LIBORIO GATTUSO”(rete alta bucata,
rete metallica divelta e un palo portante staccato),
un rischio per i ragazzi che frequentano ogni giorno il campetto.
DOBBIAMO  INCORAGGIARE I RAGAZZI A SVOLGERE ATTIVITÀ SPORTIVA E DI CONDURRE UN SANO STILE DI VITA, MA ABBIAMO IL DOVERE CHE IL TUTTO AVVENGA IN PIENA SICUREZZA.
-E’ stata individuata un’area adiacente il campetto per lo “SGAMBETTAMENTO CANI”.
-Una mini rotatoria in via Rochester all’altezza stazione dei pullman per snellire notevolmente il traffico e ridurre l’inquinamento.
Con l’assessore Frangiamone, continua Ambra,
abbiamo messo l’accento su l’utilità del prolungamento dalla via Romita  alla zona San Luca,
la creazione di questa nuova tangenziale di cui oggi è priva Caltanissetta ,decongestionerebbe rendendo le percorrenze più brevi e veloci, ridurrebbe la presenza di smog nelle parti centrali dell’abitato,
migliorando  inevitabilmente la qualità della vita dei cittadini nisseni.
Infine vogliamo ricordare che per la sistemazione del parco giochi, (nel giardino San Luca  manca l’attrezzatura”LUDICO-SPORTIVA”)c’è l’opportunità di accedere al finanziamento regionale che a fronte di una somma massima di €50000 prevede una compartecipazione dei comuni di appena il 10%.
Nel mese di luglio u.s.la Giunta Comunale ha APPROVATO LA  CONVENZIONE CON l’ESA per la rimozione delle sterpaglie limitatamente al “parco urbano” di contrada Balate,nella zona sportiva di Pian del Lago e nell’area della villetta San Luca,
COME MAI ANCORA È INATTIVO QUESTO IMPORTANTE E UTILE SERVIZIO?
Noi siamo fiduciosi, siamo convinti che l’amministrazione Gambino risolverà queste problematiche, siamo certi che le promesse fatte dalla Vicesindaco Giammusso e dall’Assessore Frangiamone sono serie e che seguiranno i fatti.
Noi continueremo a collaborare, come è giusto fare in maniera propositiva.

Commenta su Facebook