“Ospiti a casa nostra”, Forza Italia calca la mano sui migranti. “Solidarietà a ragazza ferita”

1093

“Solidarietà alla ragazza nissena ferita ieri in Centro Storico a causa dell’ennesima violenta lite tra extracomunitari. Solidarietà anche ai gestori del locale, “eroi” che hanno deciso di investire in Centro storico. La ragazza è finita all’Ospedale, sfregiata al viso; il locale, reo probabilmente di aver riportato giovani (italiani!) in Centro storico è stato fatto chiudere”. Lo afferma in una nota il consigliere di Forza Italia Caltanissetta, Oscar Aiello.

Aiello F§I“L’immigrato, arrestato dalla Polizia e trovato in possesso in un coltello (tagliente ed affilato, lungo circa 11 cm), ha rischiato di essere linciato dalla folla di giovani, i quali volevano vendicarsi del ferimento della ragazza nissena. Ospiti a casa nostra! Per non disturbare gli extracomunitari evitiamo di frequentare il Centro storico e facciamo chiudere tutte le attività commerciali in esso ubicate? Che facciano invece chiudere i Centri d’accoglienza! Come già affermato dal Sen. Vincenzo Gibiino , Coordinatore di Forza Italia Sicilia e da Michele Mancuso , Coordinatore provinciale di Forza Italia a seguito del grave fatto di Palagonia, i Centri d’accoglienza sono bombe ad orologeria che potrebbero esplodere da un momento all’altro. Come Mineo, anche quello di Caltanissetta è un luogo difficilmente controllabile, a causa del quale si muovono indisturbati per la città centinaia di immigrati, a volte anche armati, che turbano la sicurezza, la libertà e la serenità dei nisseni”.

“Necessitano dunque stabili e duraturi controlli, la sicurezza del Centro storico non si può demandare solo alla Polizia Municipale, solo per alcune fasce orarie e senza fornigli gli strumenti necessari”. Così conclude il Commissario cittadino di Forza Italia Caltanissetta , Oscar Aiello , che ieri sera fino alle 24 ha accompagnato la Polizia Municipale di Caltanissetta nel giro di controllo del Centro storico nisseno.

Commenta su Facebook