“Ospedale S.Elia spogliato quotidianamentee”. Il consigliere Margherita “esterrefatto dal silenzio del sindaco”

549

“Il Sindaco Campisi in silenzio nonostante la continua la “spoliazione” dell’Ospedale S. Elia”. L’acusa arriva dal consigliere del PD, Vito MArgherita.

“Trasferimenti presso altri ospedali della provincia di medici per tamponare falle dell’organico degli ospedali del sud della provincia, con conseguente depauperamento dell’offerta sanitaria del S. Elia. Così vengono trasferiti con provvedimenti urgenti, medici ortopedici presso l’Ospedale di Gela, oculisti e quant’altro. Ultimo grave episodio, è il contemporaneo trasferimento di due chirurghi presso gli ospedali di Mazzarino e Niscemi con riduzione del già carente organico di uno dei reparti più attivi e funzionali dell’ospedale”, spiega MArgherita.

“E’ bastato che il Sindaco di Niscemi, occupasse l’ospedale della propria città, affinché il solerte Commissario Straordinario dell’ASP2 provvedesse a dirottare presso i due ospededali, due chirurghi sottraendoli al S.Elia, con ripercussioni sulla chirurgia e conseguente chiusura delle sale operatorie dell’Ospedale Raimondi di San Cataldo, con grave disagio per gli utenti”, come le cronache dei giorni scorsi hanno evidenziato, raccontando la protesta delle famiglie degli ammalati, prenotati per un intervento che è stato dirottato o rinviato. “Lascia esterrefatti – prosegue il consigliere –  il totale disinteresse della politica locale e, l’assordante silenzio del Sindaco di Caltanissetta, chiamato a difendere l’ospedale della propria città e conseguentemente i diritti dei cittadini- pazienti che ad esso si rivolgono per essere curati”.

Il Sindaco – conclude Margherita – assiste ormai da mesi in silenzio al de-potenziamento dell’Ospedale S. Elia, mentre appare molto attivo nel rivolgersi ai propri concittadini per spiegare i motivi di una svolta politica”., conclude il consigliere PD ed esponente dell’area Renzi a Caltanissetta.

Commenta su Facebook