Operazione Ultra a Barrafranca e in provincia di Enna. Altre 11 ordinanze cautelari eseguite nella notte

331

Eseguite nella notte, in provincia di Enna, 11 ordinanze di custodia cautelare, delle quali 8 in carcere, per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, con l’aggravante mafiosa. Si tratta di una seconda trance dell’operazione “Ultra”, dello scorso 1 luglio contro il clan mafioso di Barrafranca, coordinata dalla Dda di Caltanissetta e condotta dai carabinieri che ha portato a 46 misure cautelari e svelato la ripresa degli interessa della mafia verso il traffico e lo spaccio di stupefacenti. L’operazione ha permesso di identificare gli affiliati ai clan mafiosi catanesi Cappello e Cursoti Milanesi che, in contatto con gli esponenti di vertice della famiglia mafiosa di Barrafranca, con a capo a Raffaele Bevilacqua, rifornivano di stupefacenti gli affiliati del clan barrese i quali immettevano la droga nelle piazze di spaccio a Barrafranca.

Commenta su Facebook