Operazione trasparenza sui debiti del Comune di San Cataldo. La Commissione approva il bilancio riequilibrato

94

Definitivamente approvata l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato con cui, dopo avere effettuato la ricognizioni dei debiti e degli squilibri finanziari che hanno portato il Comune al dissesto – dichiarato dal Consiglio Comunale con delibera del 29 gennaio 2019 – si avvia la fase del risanamento e riequilibrio dei conti. Lo comunica la commissione straordinaria prefettizia insediata al Comune di San Cataldo.

“L’attività è stata complessa ed articolata per i numerosi debiti – peraltro alcuni contratti senza impegno di spesa e copertura finanziaria nonché per I’assenza del bilancio 2018. I debiti del Comune ammontano a 16,5 milioni di euro di cui 11,8 milioni rientranti nel dissesto, i rimanenti da recuperare con il riequilibrio dei conti”.

“Inoltre – proseguono i commissari – è stato rilevato un disavanzo di euro 4.849.809,47, anch’esso da recuperare, determinato nei periodi in cui la spesa ha superato le entrate e si è dovuto far fronte con l’anticipazione di tesoreria (prestito bancario). Considerato che a causa della dichiarazione del dissesto, il Comune dovrà attenersi a norme rigide e rigorose sulle spese e sulle entrate, la commissione straordinaria, per non gravare eccessivamente sui cittadini, ha ritenuto di prevedere il riequilibrio finanziario con un’ipotesi di bilancio quinquennale piuttosto che triennale come avviene di norma. Allo stato si è in attesa dell’approvazione del ministero dell’Interno. Chiunque voglia approfondire può consultare l’albo pretorio del comune nel sito Istituzionale”.

Commenta su Facebook