Operazione “San Giuseppe”: a Gela e Niscemi arresti per sfruttamento della prostituzione e circonvenzione di incapaci

422

Dalle prime ore dell’alba a Gela e Niscemi è scattata l’operazione dei carabinieri del reparto territoriale di Gela per l’esecuzione di tre ordinanze di custodia cautelare in carcere e varie perquisizioni richieste dalla procura della repubblica di Gela per associazione a delinquere finalizzata alla circonvenzione di incapaci, induzione e sfruttamento della prostituzione. Nell’indagine, denominata “San Giuseppe” , i militari hanno ricostruito minacce e violenze subite da diverse vittime, nonché ingenti somme di denaro sottratte agli anziani e spedite in Romania, smascherando l’associazione capeggiata da un italiano che si avvaleva di romeni. L’operazione vede l’impiego di 30 carabinieri del comando provinciale di Caltanissetta.  Tutti i dettagli saranno illustrati in una conferenza stampa che si svolgerà presso la Procura della Repubblica di Gela alle 11.00 alla presenza del procuratore e del comandante provinciale di Caltanissetta.

Commenta su Facebook