Operazione “Double face”. La Giunta Ruvolo: “Quadro inquietante. Adesso sinergia tra le forze sane del territorio”

539

La giunta comunale di Caltanissetta esprime il proprio plauso per il lavoro della Procura di Caltanissetta nell’ambito dell’operazione “Double face”. “Pur tenendo conto delle garanzie previste per le parti coinvolte nel procedimento – dichiara la Giunta Ruvolo – ciò che emerge è un quadro inquietante di rapporti tra pezzi del mondo dell’impresa, della politica e delle istituzioni. Il territorio esce penalizzato da un intreccio che avrebbe garantito interessi di altra natura”.

Secondo la giunta municipale di Caltanissetta il contesto scoperto dai magistrati “rende adesso più comprensibili le difficoltà incontrate da chi ha operato libero da condizionamenti”. L’ente si riserva la possibilità di chiedere al giudice la costituzione di parte civile del comune di Caltanissetta se l’esercizio dell’azione penale farà assumere agli indagati la formale veste di imputati.

“Se per un verso emerge un inquinamento delle istituzioni che offende la città – prosegue la nota – per altro verso, cosa più importante, sono evidenti i successi delle forze dell’ordine, della società civile, della politica e delle istituzioni che lavorano per il bene del territorio. Per questo motivo oggi è possibile liberare le energie positive a lungo compresse. L’amministrazione comunale continua a pensare che la sinergia tra le forze sane, libere da ogni condizionamento, attraverso una sintesi virtuosa, può contribuire alla crescita della città e del suo territorio”.

“Siamo certi – dichiara la giunta municipale – che la Regione siciliana condivida l’esigenza che importanti enti che erogano servizi alle imprese, quali la Camera di commercio di Caltanissetta, siano rappresentati da organi dotati di tutte le prerogative necessarie all’espletamento delle relative funzioni”.

Commenta su Facebook