Operazione "Alexander". C'è un nisseno tra i fermati nel blitz antimafia.

1505

C’è anche un nisseno di 28 anni, Carmelo Russello tra i 30 arrestati nella maxi operazione dei Carabinieri e della Dda di Palermo contro Cosa nostra e un vasto traffico di stupefacenti.

L’operazione, nome in codice “Alexander”, ha azzerato il mandamento di Porta nuova, con ramificazioni in tutta la città di Palermo e canali diretti di approvvigionamento dello stupefacente che secondo le indagini portano dritto anche a Caltanissetta. E uno di questi canali sarebbe proprio Russello, finito in carcere assieme al boss emergente di cosa nostra, Alessandro D’Ambrogio, detto “il reuccio”. Questi avrebbe agito creando patti di ferro con criminali e pusher locali di diverse realtà, da Trapani a Mazzara, passando, appunto, per Caltanissetta e Calatabiano.

Russello venne coinvolto nel 2009 nell’operazione “Plutone” della squadra mobile di Caltanissetta. La DDA, in quell’occasione, gli notificò un’ordinanza di custodia cautelare insieme a 23 persone per un traffico di cocaina tra la Sicilia, Caltanissetta e Milano. Il referente lombardo era Sasso Spiridione. Altri referenti erano palermitani.

Commenta su Facebook