Operai infedeli, rivendevano il gasolio del camion della ditta. Denunciati

1101

DSC_0136La Polizia nel Capoluogo denuncia quattro operai per furto e ricettazione. Si tratterebbe di operai infedeli coinvolti in una compravendita di gasolio.

Nel primo pomeriggio di ieri, i poliziotti della Sezione Volanti, alla zona industriale di contrada Calderaro, hanno controllato quattro sospetti, che stazionavano nei pressi di un mezzo pesante, parcheggiato all’interno del cortile di una ditta che acquista pedane in legno.

Dei quattro individui vicini al serbatoio del mezzo, uno di essi con un tubo travasava il gasolio dalla tanica del camion, in un bidone.

DSC_0164Alla vista dei poliziotti, ha tentato di disfarsene in un terreno vicino, ma sotto gli occhi della polizia che è intervenuta identificando tutti e quattro: un rumeno 22enne, residente a Caltanissetta, con precedenti di polizia, dipendente della ditta della zona industriale, due catanesi incensurati, operai della ditta catanese proprietaria del furgone dal quale si stava asportando il gasolio e un altro rumeno 49enne, anch’esso domiciliato in Caltanissetta, incensurato.

Tre bidoni con più di 50 litri erano stati già riempiti e da una prima ricostruzione i due operai catanesi, dipendenti di una ditta di Belpasso, si erano recati alla zona industriale per vendere delle pedane in legno, scarto di lavorazione della propria ditta, accordandosi con i due rumeni, operai della ditta nissena, per asportare il carburante dal mezzo. Uno dei due rumeni, ha ammesso agli agenti la compravendita del gasolio tra lui e l’operaio catanese al prezzo di un euro al litro.

Furto e ricettazione, dunque, i reati per qui sono stati tutti e quattro denunciati.

Commenta su Facebook