Olivetti può aspettare, via Calogero Montante è ancora lì con tutte le insegne. L’assessore: “Saranno sostituite nei prossimi giorni”

Ne abbiamo contate sette. Le targhe che riportano il toponimo di via Calogero Montante sono tutte ancora lì, nella zona industriale di San Cataldo scalo. Il 6 marzo scorso la notizia che la Prefettura aveva autorizzato il cambio di nome della strada da via Calogero Montante a via Adriano Olivetti incaricando il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, all’esecuzione del provvedimento. Il via libera burocratico faceva seguito ai pareri degli enti competenti che si erano espressi dopo la delibera della giunta del capoluogo dell’1 settembre 2020.

“Abbiamo voluto rimettere le cose ciascuna al proprio posto – aveva detto il primo cittadino – anche i nomi delle strade. Una delle vie principali della zona industriale nissena non sarà più via Calogero Montante inopinatamente intestata al nonno dell’ex presidente di Sicindustria Antonello Montante condannato a 14 anni in primo grado. Io e la mia giunta abbiamo scelto un atto politico quello di intitolare ad Adriano Olivetti esempio di imprenditoria sana ed illuminata, proprio quella strada”.

L’atto politico ad oggi non si è però manifestato dal momento che chiunque passi da quelle strade (“tratto stradale compreso dall’innesto dello svincolo San Cataldo del vecchio tratto S.S. 640 fino ad arrivare al successivo incrocio della S.P. 40 direzione San Cataldo – Serradifalco”) trova ancora la vecchia denominazione della strada indicata da ben 7 targhe.

Interpellato da Radio CL1 l’assessore con delega alla toponomastica Marcello Frangiamone però assicura: “Tutto è pronto per il cambio delle insegne. Dopo la richiesta per la fornitura delle tabelle che sono già nella nostra disponibilità nell’arco di qualche giorno le sostituiremo”.

Commenta su Facebook