Ok al Bilancio 2012. Un Consiglio, rimaneggiato approva previsionale

475

Consiglio Comunale 6 novembre (Bilancio)“Sono finiti i tempi in cui i consiglieri comunali che dovevano approvare il Bilancio di Previsione dell’ente si recavano nei banchi carichi di faldoni contenenti documenti di bilancio, emendamenti e proposte”. Così il consigliere di Api, Lorenzo Tricoli ha sintetizzato martedì mattina il clima in cui il civico consesso del capoluogo si accingeva ad approvare il bilancio di previsione. Un clima dismesso con pochi presenti, 16 su 30 consiglieri eletti, nonostante il tema affrontato, il Bilancio di previsione 2012 e il pluriennale 2012-2014, fosse uno dei più importanti che vengono varati dal Consiglio.

Un clima acceso nelle dichiarazioni, forti e critiche nell’ambito della normale dialettica politica, ma al contrario mesto e rassegnato  al momento del voto. L’opposizione per evitare di approvare l’atto di programmazione economica e amministrativa del sindaco Michele Campisi e della sua giunta, ha preferito essere assente in larga parte. La maggioranza (minoranza numerica) ha così approvato.

Con undici voti favorevoli, un astenuto e quattro contrari, il Consiglio Comunale ha approvato il bilancio di previsione annuale 2012 e quello pluriennale 2012/2014.

La Delibera presentata dall’Amministrazione, guidata dal Sindaco Michele Campisi, è stata votata favorevolmente dai consiglieri Oscar Aiello, Michele Alù, Sergio Averna, Calogero Bellavia, Gianluca Bruzzaniti, Davide Campisi, Giuseppe Cigna, Ilario Falzone, Gianluca Nicosia, Calogero Rinaldi e Giuseppe Territo. Mentre i consiglieri che hanno votato contro l’approvazione sono stati Ugo Lo Valvo, Angelo Scalia, Lorenzo Tricoli e Massimiliano Turco. Il Presidente del Consiglio Comunale, Calogero Zummo, si è astenuto dalla votazione.

Commenta su Facebook