Nuovo primato per il Maestro Alfonso Torregrossa. Primo Italiano alla Grand Masters Council of European Martial Arts Hall of Fame

439

Si è concluso l’atteso Seminario Mondiale di Arti Marziali svoltosi questo fine settimana in Serbia a Belgrado sotto l’egida della All Japan Budo Association e la supervisione tecnica di Sensei Hideharu Ishii 9 dan, Presidente del Comitato Organizzativo, coadiuvato da tutto lo staff del Comitato stesso con la presenza di Shihan Mladen Burazerović.

Vista la folta partecipazione attiva allo stage di molti partecipanti, circa 400, sono stati scelti per l’occasione i migliori tecnici Europei esperti in Arti Marziali iscritti alla Butokukai di Kyoto come il Presidente dell’Aikikai della Serbia Shihan Velibor Vesovic , Brett Mayfield USA, Perfecto Acosta Sepulveda Spain , Dirk Klok Olanda , Milos Jovanovic Belgrado , Kevin O’Connor Inghilterra e tra i quali l’attesa presenza del Maestro Nisseno Alfonso TorregrossaResponsabile Nazionale Jujitsu Antico Csen e Docente Dai Nippon Butokukai di Kyoto , il quale ha dilettato tutti i partecipanti bambini compresi con le sue lezioni speciali di Jujitsu e Aikido sorprendendo tutti con tecniche veloci ed esplosive .

Durante il Seminario ogni docente a conclusione del seminario si è esibito con la propria scuola in rappresentanza della propria nazione .

A conclusione sono stati premiati tutti i partecipanti e in particolare è stato premiato come primo Italiano a entrare a far parte nel Grand Masters Council of European Martial Arts Hall of Fame

per decisione del suo Presidente Sensei Sanja Vracarevic il Maestro Nisseno Alfonso Torregrossa Come specialista in Arti Marziali ponte oramai da anni tra Europa e Giappone con il titolo di Shihan 9 Dan.

“Con orgoglio sono felice che Caltanissetta con il mio traguardo sia entrata nei primati Europei e felice di aver rappresentato la mia Città, la mia Regione e l’Italia anche questa volta nel mondo – afferma Torregrossa -. Che possa servire da esempio per tutti coloro che aspirano a migliorare sempre di più”.

Commenta su Facebook