Comandante PM. Campisi: "Nonostante odii, lavoriamo per la città". Allertata Commissione trasparenza. Foto e video

1274

Polizia municipale - Nucera Campisi CoppolinoSi è tenuta questa mattina presso il Comando della Polizia Municipale la conferenza di presentazione del nuovo comandante, Salvo Coppolino, nisseno d’adozione (la moglie Anna Maria Riggi è nissena, candidata nella lista PDL al comune) a cui ha partecipato il sindaco Michele Campisi e il comandante uscente Vincenzo Nucera.

Il neo comandante Salvo Coppolino è stato nominato a ‘scavalco’. Dirige la Municipale di Partinico e presterà servizio 3 giorni la settimana. Si è insediato stamane facendo un invito all’unità ed alla collaborazione. Ma a fronte dei buoni propositi non sono mancate le polemiche da parte del sindaco e del comandante uscente, Nucera.

Guarda il video con gli interventi di Nucera, Campisi e il neo Comandante Coppolino

Campisi e a fianco Salvo Coppolino“La promozione non arrivava mai ai soggetti che la meritavano, ma vengono La stampa e i vigili urbanipremiati i soggetti che fanno opera di lecchinaggio, la cosa più grave”, ha detto il sindaco di Caltanissetta, Michele Campisi in relazione al lavoro di discontinuità con il passato fatto dal comandante dei Vigili, vincenzo Nucera e in particolare alle rotazioni degli agenti che hanno scatenato furibonde polemiche. “So che non appartiene a voi questo modo di fare, perchè siete la Polizia Municipale. La prima cosa che dissi di fare, appena insediato, era realizzare per la Municipale la stessa dignità di comportamento di Polizia, Guardia di Finanza e Carabinieri. Noi non siamo soldati di serie B abbiamo il controllo del territorio, dobbiamo essere stimati, nessuno può dire di avere una poltrona e tenersela per 20 anni. Io ho cambiato e ruotato dirigenti perchè devono fare e saper fare tutto. Lo stesso vale per le posizioni organizzative e lo stesso vale per gli altri, ognuno deve essere in grado anche di de-specializzarsi. A conclusione di questo intervento, nel ribadire un grazie a tutti voi, con tutte le problematiche che ci possono essere, i rancori e gli odii che ci possono essere, però credo molto nella correttezza, nell’onestà, nella legalità”. Fin qui l’intervento di Campisi che ha in parte spiazzato i presenti, ovvero la stampa e gli appartenenti al Corpo.

Il Comandante Coppolino“Da solo posso essere il più bravo ma non posso fare nulla e non ho la presunzione di farlo. Siamo e lavoriamo insieme”, ha detto il neo Comandante della Polizia Municipale di Caltanissetta, Salvo Coppolino, funzionario della Questura di Caltanissetta prima di passare alla municipale. “Sono uno di quelli a cui piace la divisa e ci credo. Noi non siamo serie C. Dimentichiamoci i retaggi del passato, quando la gente si chiedeva se potessimo fare controlli di polizia stradale”. “Siamo agenti e siamo andati avanti perchè ci crediamo, ma non voglio dilungarmi in proclami”.

La parte più spinosa della conferenza stampa è riservata al sindaco Michele Campisi, chiamato a rispondere sull’opportunità, o meno, di nominare un nuovo Comandante a scavalco per 45 giorni (costo stimato secondo fonti non ufficiali 25 mila euro), visto che a Gennaio dovrebbe insediarsi il comandante vincitore di concorso in pianta stabile e alla luce della scadenza dei contratti di 17 vigili precari. “Non si potevano utilizzare queste risorse per stabilizzare i precari?”, gli abbiamo chiesto.

Nucera Campisi Coppolino conferenza MunicipaleLa risposta di Campisi è stata questa: innanzitutto vi è “un progetto che porterà alla stabilizzazione sicura del 90% dei precari del comune, ovvero 38 dipendenti di cui 17 agenti della Municipale”. “Non credo – ha aggiunto Campisi – ad un dirigente amministrativo che assume la dirigenza del Corpo, significa burocratizzare l’attività di polizia”. Il riferimento è alla possibilità di nominare alla Municipale un dirigente interno abilitato a tale ruolo, come Ippolito Cucchiara e lasciare il comando operativo al più alto in grado dei Vigili. Ma per Campisi il problema non sussiste perchè Caltanissetta “è il comune meno indebitato d’Italia, ha rispettato il patto di stabilità e ha un rapporto tra spese correnti e per il personale al disotto del 38% , che sono le tre condizioni affinchè il personale precario abbia la stabilizzazione. Se c’era un dirigente interno non era un risparmio. Il dirigente della Municipale deve essere esercitato da chi può interpretare il ruolo di Comandante di Polizia. Non credo ad un dirigente amministrativo che va a fare il comandante”, ha detto Campisi. Però, durante il suo mandato, non tutti i Comandanti hanno goduto della qualifica di agente di Pubblica Sicurezza. “Se la nomina di oggi fosse stata di impedimento all’assunzione dei 17 precari – ha concluso il sindaco – sicuramente non lo avrei fatto, abbiamo un obbligo morale di stabilizzarli”.

Capitolo Polemiche

“Una settimana fa – ha esordito il comandante uscente Vincenzo Nucera – mi hanno raccontato, però sempre con il beneficio d’inventario in quanto non credo mai a quello che si dice, che qualcuno ha detto ‘finalmente questo delinquente se ne va via, questo farabutto che ha sconvolto il corpo di polizia municipale’. Se questa persona ha il coraggio si faccia avanti adesso altrimenti ha il coraggio dei vigliacchi. Comunque devo ringraziare sempre tutti, per me il passato non esisteva e ho sempre detto guardiamo avanti. Non hanno forse capito che quella rotazione era dovuta soltanto a un semplice fatto, evitare le disparità di trattamento che si erano venute a creare nel corpo di polizia municipale. Ringrazio tutti e il sindaco per la massima fiducia che ha voluto concedermi e auguro al collega Coppolino di andare avanti e di continuare”.

Commissione Trasparenza

La nomina del nuovo Comandante della Municipale è già finita sul tavolo della settima commissione consiliare trasparenza Ne da notizia il presidente, Alfredo Fiaccabrino, che riferisce di attendere il carteggio relativo alla nomina a scavalco per analizzarne i profili di legittimità. Ad ogni modo, anticipa Fiaccabrino, nulla da eccepire sul piano formale alla nomina di Coppolino in quanto marito di una candidata nella lista PDL che supportava il sindaco Campisi. “Verificheremo soltanto gli aspetti di legittimità dell’incarico a scavalco e i relativi requisiti”, puntualizza il consigliere e presidente della settima commissione.

Commenta su Facebook