"Nuovo Centrodestra", nasce il gruppo consiliare a Palazzo del Carmine.

443

Gianluca Nicosia (Pdl)Nasce a Caltanissetta, dopo la spaccatura del PDL, il gruppo consiliare “Nuovo Centro Destra”, cui faranno parte Gianluca Nicosia (Capogruppo), Michele Alù e Rino Bellavia. “La scelta di costituire nell’immediatezza il nuovo gruppo consiliare – scrivono i tre consiglieri – nasce dalla convinzione che il Vice Premier Angelino Alfano abbia intrapreso la strada giusta, anche se per lui estremamente dolorosa. I tentativi messi in atto per evitare la spaccatura all’interno del PDL sono stai numerosi e lo stesso Presidente Berlusconi nulla ha potuto a fronte dell’intransigenza manifestata dall’ala più estremista del partito”. Il gruppo consiliare di Palazzo del Carmine valuta “la nascita della nuova formazione politica, caratterizzata da un elevato senso di responsabilità, che ha evitato una crisi politica ed istituzionale foriera di ingentissimi danni per l’Italia, soprattutto in questo periodo di involuzione economica”.

“Ci piace ricordare, anche, che il Nuovo centro Destra appaia come formazione alternativa e contrapposta ad una sinistra populista e demagoga ed al tempo stesso che si collochi in una posizione in grado di attrarre tutte le forze moderate del Paese”.Rino Bellavia

“Certamente il progetto politico è ambizioso ed al tempo stesso stimolante, proprio perché richiede uno sforzo di notevole intensità e che potrà compiersi solo attraverso la fattiva collaborazione di ciascun aderente, recuperando quel rapporto istituzionale con il territorio che sembra ormai essersi perso nei meandri del politichese”.

“Siamo convinti concludono Nicosia, Bellavia e Alù – tuttavia, che le capacità e la voglia di collaborare non manchi a partire dalla prossime elezioni comunali del 2014 dove il Nuovo Centro Destra cercherà di esercitare un ruolo importante e nella formazione delle liste e nella formazione del programma elettorale”.

Rimangono invece nel PDL, ma in attesa di indicazioni sul passaggio a Forza Italia, i consiglieri Ilario Falzone, Oscar Aiello e Sergio Averna.

Commenta su Facebook