Nuovi anticoagulanti orali: intesa tra Ordine dei Medici di Caltanissetta e farmacisti

436

Maggiore collaborazione e scambio di informazioni tra medici e farmacisti per la prevenzione e cura dei pazienti affetti da ictus ed embolie sistemiche con fibrillazione atriale, ai quali sono somministrati i nuovi anticoagulanti orali. È questa la linea tracciata durante l’incontro sul tema “Nuovi anticoagulanti orali: indicazioni terapeutiche e modalità prescrittive e di dispensazione”, svoltosi nella sede dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Caltanissetta e organizzato in collaborazione con la Federazione Italiana Medici di Famiglia, l’Ordine dei Farmacisti di Caltanissetta e Federfarma. Un’intesa – non ancora formalmente sottoscritta – tra i due ordini professionali nella gestione di questa strategia terapeutica sui pazienti destinatari del farmaco che è stata raggiunta dal presidente dell’OMCeO di Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito, dal presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Caltanissetta, Valerio Varrica, e dalla vicepresidente di Federfarma Caltanissetta, Barbara Iraci. «Fondamentale è il confronto dei medici con i farmacisti per garantire una corretta prescrizione dei nuovi anticoagulanti sui soggetti fragili, perché insieme dobbiamo garantire ai cittadini un servizio sanitario efficace che salvaguardi la salute», dice il presidente D’Ippolito. Il cardiologo Carmelo Tonelli, direttore dell’Unità operativa complessa di Cardiologia dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta, e il farmacista Mario Giuffrida, hanno illustrato ai partecipanti all’incontro gli effetti dei nuovi anticoagulanti orali.

Commenta su Facebook