Nuova uniforme per i poliziotti delle Volanti. Consigli contro i ladri per le vacanze estive

6622

DSC_0358Come preannunciato il Capo di Gabinetto dr Alessandro Milazzo e il dirigente della Sezione Volanti dr Alessandro D’Arrigo, presso la Sala Loi della Questura di Caltanissetta, hanno presentato il nuovo look per i poliziotti impegnati quotidianamente nei servizi di controllo del territorio che, da stamane, indosseranno la nuova uniforme operativa.

Una polo sostituisce la camicia e invece del classico copricapo rigido gli agenti vestiranno un più pratico e comodo berretto con visiera tipo baseball.

Addio anche al cinturone bianco in cuoio, rimpiazzato da un agevole cinturone in cordura blu, corredato da fondina con estrazione controllata dell’arma e accessori del medesimo materiale.

Rinnovate anche le calzature, con l’utilizzo di uno scarponcino più confortevole e funzionale al posto delle classiche scarpe allacciate.

Equipaggiate in forma più al passo con i tempi, le nuove divise operative restano inconfondibili nei colori blu e cremisi.

Sicuramente più tecnica, la nuova dotazione ben si addice alla complessità del servizio e alla multiformità dei compiti che l’agente in Volante è chiamato a svolgere.

Per i poliziotti dei Commissariati di P.S. di Gela e Niscemi, la nuova uniforme sarà utilizzata da settembre prossimo.DSC_0336

Il dirigente delle Volanti, dr D’Arrigo, ha approfittato dell’incontro con la stampa per dare qualche consiglio circa la “sicurezza della propria casa” per chi si reca in vacanza.

Nei condomini, infatti, secondo le statistiche, gli appartamenti più a rischio sono quelli siti al primo (o terra) e all’ultimo piano. I posti più frequentemente esaminati dai ladri sono: armadi, cassetti, vasi, quadri, letti.

E’ utile fotografare i beni di valore, per agevolare le ricerche in caso di furto o la restituzione in caso di rinvenimento.

Sul sito della Polizia di Stato www.poliziadistato.it è disponibile una banca dati con le fotografie degli oggetti rubati e quelli ritrovati e non ancora restituiti.

Per un abitazione più sicura, ove possibile, si dovrebbero installare sistemi di difesa passiva, quali: allarmi (ancorché collegati con il 113), porte blindate, serrature dell’ultima generazione senza molla, bloccaggi interni per gli infissi. Per i pian terreni e le abitazioni di campagna, inoltre, sono consigliabili vetri antisfondamento oppure grate per le aperture.

DSC_0326Non lasciare messaggi in cui si comunica l’assenza da casa nelle segreterie telefoniche, non postare analoghi messaggi nei social network, attenzione ai bambini che potrebbero farlo innocentemente.

Avvisare parenti e vicini di fiducia dell’assenza e incaricarli di effettuare, di tanto in tanto, dei controlli e, soprattutto, per tutti vale sempre il principio di chiamare subito Polizia 113 o Carabinieri 112 ad ogni rumore sospetto che si sente provenire dalle abitazioni dei vicini se sappiamo che non sono in casa.

 

Commenta su Facebook