No Muos in consiglio comunale. "Irruzione" pacifica per condannare il "silenzio".

522

No Muos Consiglio comunale“Tumori, inquinamento e strategie di guerra non sembrano interessare il Consiglio comunale di Caltanissetta”. Questo, stando al comitato “No Muos” che stamane ha fatto irruzione in consiglio comunale contestando il mancato interessamento nella vicenda. In realtà il civico consesso ha messo all’ordine del giorno la trattazione della problematica Muos, ma è stato contestato da più parti per la tempistica non proprio puntuale.

“Lo dimostra il silenzio, assoluto e colpevole, che i consiglieri hanno mantenuto sulla vicenda MUOS di Niscemi”, hanno detto i manifestanti nell’aula consiliare.

“In questi mesi, i Comitati No MUOS hanno dimostrato che con l’impegno quotidiano e la lotta è possibile opporsi alle decisioni irrevocabili prese dal governo nazionale e da superpotenze mondiali come gli USA. In questi mesi, anche il governo regionale ha ritenuto opportuno prendere una posizione, insieme agli abitanti e alle istituzioni di Niscemi, contro il Mobile User Objective System (MUOS), ritenuto pericoloso per tutte le popolazioni siciliane”.

“Anche se Niscemi è in provincia di Caltanissetta – proseguono i No Muos – il Consiglio comunale non ha speso una parola utile a rafforzare il fronte anti MUOS e non ha preso parte alla manifestazione nazionale che si è svolta sabato 30 marzo”.

Il Comitato No MUOS chiede al Consiglio comunale di Caltanissetta di esprimere una posizione, “chiara e risoluta, contro l’installazione del MUOS a Niscemi”. “Il Consiglio comunale è un organo politico e rappresentativo della città e non può esimersi dal prendere una posizione su una vicenda di importanza mondiale come questa!”.

 

Commenta su Facebook