“No Mozziconi a terra”. Il Comune di Delia aderisce alla campagna di Striscia la notizia

1343

Il Comune di Delia ha aderito alla campagna “No mozziconi a terra” lanciata da Striscia la notizia contro il diffuso malcostume di gettare per strada i mozziconi di sigaretta, uno dei rifiuti più inquinanti al mondo.

L’iniziativa, promossa in diversi Comuni d’Italia, vuole sensibilizzare i cittadini verso un maggior rispetto dell’ambiente e attivando le amministrazioni ad installare nuovi posacenere nei vari contesti urbani.

“Abbiamo aderito perché si tratta di una battaglia di civiltà per la salvaguardia dell’ambiente. La normativa c’è e intendiamo farla rispettare. Ci muoveremo anche sul piano dell’informazione e della comunicazione per sensibilizzare i cittadini ad un maggiore rispetto delle aree pubbliche. No mozziconi a terra è una sfida che si può vincere insieme. Ecco perché chiedo fin da ora ai fumatori di adoperarsi con gesti improntati ad un maggiore senso civico, rispettando la normativa, che vieta di buttare i mozziconi di sigaretta per terra, per difendere lo spazio condiviso in cui tutti viviamo”.

Chiunque abbandoni sul suolo i mozziconi di sigarette va incontro ad una sanzione amministrativa pecuniaria, che va da 60 euro ad un massimo di 300 euro. Questo è quanto prevede la legge entrata in vigore nel 2016. Inoltre il lancio di mozziconi di sigaretta può integrare anche il reato di getto pericoloso di cose con conseguenze penali per i trasgressori.

A livello mondiale, è stato stimato che il numero di cicche di sigarette fumate disperse ogni anno supera i 4 miliardi. Si tratta di una percentuale altissima. Il dato ha sollevato problemi non solo per il pericolo di incendi, di intossicazione e di inquinamento per i contaminanti contenuti nei mozziconi, ma anche per la loro biodegradabilità valutata in tempi alti, circa 10-15 anni

Commenta su Facebook