Nissa Rubby, per un soffio a Napoli sfuma il primato del campionato

786

Tanta amarezza per l’ occasione sfumata per la Nissa Rugby asd che a Napoli perde l’importante partita contro l’Afragola Napoli di due punti con un punteggio di 19-17.

Fischio d’inizio alle 15:30 all’ex campo nato di Napoli dove entrambe le squadre si danno battaglia per portare a casa una vittoria che può diventare fondamentale per la promozione. A fare da cornice un buon pubblico campano molto “caloroso” che sostiene la propria squadra. I nisseni scendono in campo pronti a giocarsi cara la pelle e dominano i primi 20 minuti con una forte e invalicabile difesa e un attacco efficace e pungente che li porta a segno con una meta marcata da Caratozzolo e trasformata da Papparlado,  successivamente altri 3 punti con un calcio di punizione messo tra i pali sempre da Pappalardo che porta i nisseni ad un vantaggio di 10 a 0.

Sembra tutto andare per il meglio perché i nisseni sono agguerriti e trasportati dall’allenatore Garozzo che in questa partita ha voluto dare il suo contributo indossando la maglia da giocatore,infatti fa suo il ruolo di seconda linea e per l’intera partita si batte e porta la palla avanti da vero leader come lo è sempre stato.

Ma al 30 del secondo tempo l’infortunio di Papparlado costringe la Nissa a rimanere senza mediano di apertura e quindi senza regista della squadra, nessuno a poterlo sostituire visto la corta panchina che a causa del rifiuto dei napoletani della richiesta del consueto anticipo alle ore 11:00 dell’incontro costringe per motivi lavorativi a far restare in casa i vari Parisi, Di Maura e Venturino.

A sostituirlo è il veterano Granata che anche lui per amore alla società e per la voglia di battersi per i suoi ragazzi si sacrifica e lotta fino alla fine della partita.

Dall’infortunio di Papparlado purtroppo la squadra perde la sua brillantezza ed inizia a subire le varie fasi di attacco dei napoletani che fanno di tutto per rimontare la partita e ai nisseni non resta altro che cadere in falli disciplinari che concedono ben 4 calci di punizione a favore degli avversari che li trasformano tra i pali.

Nel secondo tempo la musica non cambia, i nisseni si difendono e il Napoli attacca fino a finire in meta. Da lì la Nissa Rugby con tutte le forze prende in mano per gli ultimi 20 minuti di gioco, iniziando ad attaccare con tutto il pacchetto di mischia, costringendo l’Afragola a chiudersi nei propri 22 metri, fin quando la grande mole di lavoro prodotta dal pacchetto di mischia porta alla marcatura della meta tecnica dopo una serie di mischie chiuse devastanti per i napoletani.

Il punteggio portatosi a 19-17 vede la fine della partita con il fischio finale con i nisseni a 5 metri dalla linea di meta.

Amareggiato per il risultato il vice presidente e giocatore Andrea Lo Celso: “A nome della società vista la carica di vice presidente e da giocatore quale sono non posso fare altro che ringraziare tutti i miei compagni di squadra per aver messo il cuore nella partita contro il Napoli. Tutti ci siamo battuti fino alla fine per portare a casa una così difficile vittoria, ma purtroppo sarà banale dirlo, a molte volte un briciolo di fortuna non guasterebbe. L’infortunio di Pappalardo per noi è stato deleterio, perdere un regista della squadra e un giocatore come lui è stato davvero pesante, abbiamo lottato in tutte le maniere ma purtroppo giocare a Napoli non è stato di certo facile, un ulteriore grazie è doveroso farlo sia al tecnico Garozzo che al direttore sportivo Granata che hanno dato tutto come giocatori non risparmiandosi e sostenendo per tutta la partita i propri compagni di squadra..si dice che la speranza sia l’ultima a morire, ci saranno le ultime due partite da giocare e se la sorte vorrà il risultato del match di domenica tra il Napoli e il Padua potrebbe nuovamente riportarci in prima posizione, ovviamente con la nostra vittoria in casa con bonus sul Monopoli. Noi ci vogliamo credere e di certo nessuno mollerà, già da martedì saremo in campo per allenarci e per affrontare la partita al Tomaselli contro il Monopoli”.

.

Ottava giornata del girone Nazionale

Squadra1 Squadra2 Risultato
Rugby Napoli Afragola NISSA RUGBY CALTANISSETTA 19-17
Padua Ragusa Arechi Rugby Salerno 27-18
Amatori Monopoli Salento XV Trepuzzi R. 41-19

 

La classifica all’ottava giornata

# Squadra Punti Giocate Vinte Pareggiate Perse
1 Padua Ragusa 28 8 6 0 2
2 Rugby Napoli Afragola 28 8 6 0 2
3 NISSA RUGBY CALTANISSETTA 26 8 6 0 2
4 Arechi Rugby Salerno 18 8 3 0 5
5 Salento XV Trepuzzi R. 10 8 2 0 6
6 Amatori Rugby Monopoli 8 8 1 0 7

Prossimo Turno (01/05/2016)

Squadra1 Squadra2
NISSA RUGBY CALTANISSETTA Amatori Monopoli
Rugby Napoli Afragola Padua Ragusa
Salento XV Trepuzzi R. Arechi Rugby Salerno

Il dirigente addetto stampa

Roberto Lachina

Commenta su Facebook